Apparecchi elettronici: nei bambini provocano obesità e disturbi del sonno 29 ottobre 2012

Una ricerca dell’Università di Alberta, in Canada, rivela che nei ragazzi che hanno a disposizione dispositivi elettronici come computer, tv, telefoni cellulari, lettori Dvd o console per videogiochi, aumenta il rischio di soffrire di disturbi del sonno e di obesità o sovrappeso, soprattutto se gli apparecchi sono nella loro camera da letto.
I ricercatori canadesi hanno verificato che i ragazzi che avevano nella loro stanza un solo apparecchio avevano 1,47 in più di probabilità di sovrappeso e quelli che ne avevano tre arrivavano al fino al 2,57 di probabilità in più; dei 3.400 studenti coinvolti nella ricerca, di età compresa fra i 9 e gli 11 anni e tutti inseriti nel progetto sul controllo del peso ‘Real Kids Alberta survey’, la metà aveva nella loro camera almeno uno di questi dispositivi elettronici (il 21% un computer, il 17% il cellulare) e il 5% li aveva tutti e due e aveva anche la console per i videogiochi.
È emerso che oltre la metà dei ragazzini (57%) prima di addormentarsi guarda la tv e questo contribuisce alla diminuzione delle ore di sonno che si registra fra i bambini di oggi, con la conseguenza che i bambini sono più stanchi e meno inclini all’attività fisica, abituandosi così a stili di vita sbagliati; secondo i ricercatori canadesi i ragazzi che dormono di più hanno più disposizione all’attività fisica e a nutrirsi in modo corretto.
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Pediatrics Obesity.

Fonte
H Chahal et al – Availability and night-time use of electronic entertainment and communication devices are associated with short sleep duration and obesity among Canadian children. Pediatric Obesity, 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *