Cani e gatti obesi: il decalogo della AIDAA 24 gennaio 2017

Cani e gatti obesi: il decalogo della AIDAA

L’aumento dell’obesità non riguarda soltanto le persone umane ma anche gli animali da compagnia, in particolare i nostri adorati cani e gatti. Secondo alcune stime dell’associazione Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA quelli in sovrappeso sarebbero, in Italia, addirittura sette milioni. Così come per le persone, anche per gli animali, sono da evitare le diete “fai da te”, molto meglio affidarsi al consiglio del proprio Veterinario. Di seguito, 10 consigli elaborati dall’AIDAA, in collaborazione con i Medici Veterinari, per mantenere Fido e Micio in piena forma.

 

– E’ fondamentale alimentare il proprio animale in modo sano e regolare, offrendogli la pappa preferibilmente sempre alla stessa ora e nelle quantità indicate dal veterinario, senza eccedere. Si sa che cani e gatti sono animali abitudinari ma anche molto ghiotti!

 
2 – Essere troppo permissivi rovina la salute dei nostri animali domestici senza nemmeno che ce ne rendiamo conto.

 
3 – Le crochette dietetiche sono un cibo più salutare e facilmente dosabile rispetto alla pappa preparata ogni giorno, anche se con ottime intenzioni.

 
– Per cani e gatti che hanno già problemi di soprappeso od obesità e malattie correlate, è indispensabile seguire rigorosamente il regime dietetico loro riservato. Se non si notano miglioramenti, consultarsi con il Veterinario.

 
– Se ci si accorge che il proprio cane o gatto sta ingrassando senza apparenti motivi, è consigliabile portarlo subito dal Veterinario, senza aspettare.

 
– Va evitato di dare ai nostri amici a quattro zampe cibo dalla propria tavola, in particolare dolci e cibi conditi e molto grassi. Quando si vuole premiarli, meglio farlo con un biscotto di quelli studiati ad hoc per la loro alimentazione, sana ed equilibrata.

 
7 – Tra gli alimenti più nocivi per il cane vi sono: il caffè e il cioccolato, anche in piccole dosi, l’uvetta passa, gli alcolici. Un’attenzione particolare va posta anche verso l’avocado che contiene una sostanza molto tossica per il cane.
Cipolle e aglio, usati spesso nella nostra cucina, possono essere pericolose sia per il cane che per il gatto. Meglio evitare le olive al gatto.

 
– Tenere anche presente che i cani hanno difficoltà a digerire il lattosio, mentre non ci sono problemi di digestione per saccarosio e glucosio.

 
– È bene giocare spesso con il proprio micio per tenetelo in movimento! Un gatto pigro, soprattutto se con eccesso di peso non va bene. Chiedere consiglio al Veterinario.

 
10 – Fate lunghe passeggiate con il vostro cane: farà bene alla sua salute, aiutandolo a smaltire il grasso in eccesso e mantenendolo tonico e scattante ma farà bene anche a voi! Avere un cane aiuta a mantenersi più giovani!

 

Fonte

Comunicato stampa Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA, gennaio 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *