Cosenza: partita la campagna “Dammi il 5!” contro l’obesità infantile 20 marzo 2017

“Dammi il 5!”: così si chiama il nuovo progetto di educazione alla nutrizione per contrastare l’obesità infantile. La campagna, ideata e realizzata da Mati Group, si avvale del contributo scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, della collaborazione della Società Italiana di Pediatria, della Federazione Italiana Medici Pediatri e dell’Associazione Italiana di dietetica e nutrizione clinica. Il progetto è sostenuto dall’amministrazione comunale di Cosenza, che grazie al sindaco Mario Occhiuto ha sin dal 2011 un approccio lungimirante e attento al benessere e alla qualità della vita dei cittadini ed in particolar modo dei più piccoli, la generazione di domani. La campagna si inquadra in un progetto più ampio di buone pratiche di qualità della vita cittadina, così come già fatto per i percorsi benessere, le piste ciclabili, gli spazi pedonali, la raccolta differenziata e altri iniziative.

I protagonisti della campagna? 5 supereroi

5 i colori della salute, 5 le porzioni di frutta e verdure raccomandate ogni giorno dagli esperti della salute: nasce da questi sani principi alimentari il nome della campagna “Dammi il 5” promossa dal Comune di Cosenza che ha creato 5 supereroi simpatici e divertenti perché come si sa imparare divertendosi è molto meglio, a tutte le età ma soprattutto da piccoli.

 

Le buone abitudini si imparano da piccoli

Prevenire l’obesità nei bambini di oggi e quindi nelle generazioni future, è l’obiettivo principale del progetto, considerando che l’Italia è purtroppo tra i primi posti in Europa per i crescenti livelli di obesità infantile.Parliamo di una problematica oggi molto rilevante che è alla base – come hanno dimostrato importanti studi clinici di questi ultimi anni – di malattie croniche (obesità, diabete di tipo 2, ipertensione etc) che affliggono gli adulti); è giusto, quindi, che si faccia un’opera di prevenzione nella giovane popolazione per consentire a questi bambini di crescere con corretti stili di vita e di essere degli adulti sani di domani”   ha affermato il dr. Domenico Sperlì, Presidente Regionale della Società Italiana di Pediatria durante la presentazione del progetto.

 

Gli strumenti della campagna “Dammi il 5”

Il progetto “Dammi il 5” è ben articolato e si rivolge in primis ai bambini delle scuole elementari ma sono coinvolti anche insegnanti e genitori. In particolare, la campagna comprende:

  • una miniserie animata con 5 episodi del cartone animato “Dammi il 5”, pensato per i bambini
  • un kit didattico che sarà distribuito nelle scuole, per formare gli insegnanti ad avviare un percorso educativo, didattico sulla corretta alimentazione.
  • un programma di serate teatrali che si rivolgono alle famiglie.

 

Il progetto “Dammi il 5” dovrebbe essere distribuito nelle scuole di 16 Comuni d’Italia (in cinque diverse Regioni) per insegnare ai bambini a mangiare bene sperando che il buon esempio si estenda a tutta la famiglia che – come sappiamo – conta molto come modello da imitare da parte dei piccoli.

Una bella iniziativa per imparare, giocando.

 

 

Fonte

Cosenza: Comune, il progetto “Dammi il 5!” contro l’obesità infantile

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *