Diabete: fermiamo una corsa inarrestabile 6 novembre 2012

Il diabete ha un tasso di crescita annuo vicino al 4% – oltre 100.000 persone;  la spesa sanitaria per curarlo aumenta del 3% – circa 300 milioni di euro – ogni anno, pronta a sfondare il tetto dei 10 miliardi. Varo del piano nazionale, nuovi Lea e registro nazionale, misure cardine per affrontare il diabete. Presentata alla “Seconda conferenza nazionale sul diabete” l’indagine conoscitiva realizzata dal Senato. 

Riconoscere e concretizzare il ruolo attivo del volontariato nella realizzazione del Piano nazionale diabete; includere nei nuovi LEA interventi come l’educazione terapeutica e la cura delle complicanze, incluso il ‘piede diabetico’; definire, in accordo con le Società scientifiche e le istituzioni competenti, i requisiti e le caratteristiche delle strutture specialistiche di diabetologia e il loro numero sul territorio in proporzione alla popolazione di riferimento, garantendo adeguata assistenza da parte del medico di medicina generale nell’ambito di un’organizzazione rivolta alla cura e alla gestione della malattia cronica; costituire nelle ASL un dipartimento funzionale cui partecipino medici diabetologi e di medicina generale, associazioni di volontariato, direzioni sanitarie del territorio e dell’ospedale per monitorare la qualità dell’assistenza e proporre interventi di miglioramento della qualità di vita della persona con diabete; istituire un registro del diabete, inserendo la malattia tra quelle di maggiore interesse sanitario.

Scarica il comunicato stampa »
Scarica il programma della Seconda Conferenza Nazionale sul Diabete »

 

Fonte
Ufficio Stampa AMD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *