Diversi risultati per diversi interventi di chirurgia bariatrica 18 novembre 2013

chirurgia bariatrica

La chirurgia bariatrica è utilizzata sempre più frequentemente contro l’obesità, in continuo aumento soprattutto in Occidente; a tre anni dall’intervento i risultati sono diversi a seconda del tipo di intervento, ma tutti, soprattutto nel primo anno, garantiscono una notevole perdita di peso.

Anita Courcoulas, del Dipartimento di Chirurgia Generale e Bariatrica dell’Upmc (University of Pittsburgh Medical Center), in Pennsylvania, precisa: «Il calo ponderale, tuttavia, così come il miglioramento del diabete, della pressione arteriosa e del quadro lipidico, non è uniforme per tutti gli operati; ma anche se l’efficacia della chirurgia bariatrica è dimostrata, esistono pochi studi sugli esiti oltre i due anni dall’intervento».

Con l’obiettivo di verificare il peso e i parametri metabolici dopo l’intervento, il team di ricercatori coordinato da Courcoulas ha elaborato i dati del Longitudinal Assessment of Bariatric Surgery, uno studio di coorte osservazionale multicentrico cui hanno preso parte 2.458 adulti sottoposti a chirurgia bariatrica per la prima volta fra il 2006 e il 2009, e poi seguiti fino al 2012; di questi, il 68% era iperteso, il 63% dislipidemico e il 33% era diabetico.

Gli interventi sono stati eseguiti con bypass gastrico Roux-en-Y oppure con bendaggio gastrico; l’elaborazione dei dati ha rivelato che il calo ponderale dopo tre anni è stato del 31,5% con il primo tipo di intervento, e del 15,9% con il secondo, e in tutti e due i casi soprattutto nel corso del primo anno.

Dopo il primo tipo di intervento, il diabete è migliorato nel 67,5% dei casi, mentre nel secondo nel 28,6%; con il by-pass la dislipidemia è migliorata nel 61,9% dei casi e con il bendaggio nel 27,1%, anche l’ipertensione è diminuita soprattutto fra i pazienti sottoposti a by-pass: 38,2% contro 17,4%. Spiega Courcoulas: «Questa variabilità indica che c’è ancora spazio per migliorare la selezione dei pazienti prima dell’intervento, e per poterli seguire meglio negli anni del post-operatorio». La ricerca statunitense è stata pubblicata su JAMA, the Journal of the American Medical Association.

 

Fonte
Courcoulas AP, Christian NJ et al – Weight Change and Health Outcomes at 3 Years After Bariatric Surgery Among Individuals With Severe Obesity. JAMA Pubblicato online 4 novembre, 2013
– www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24189773 »
– jama.jamanetwork.com/article.aspx?articleID=1765797 »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *