L’equilibrio fra vita personale e vita lavorativa migliora con l’attività fisica 18 gennaio 2014

L’equilibrio fra vita personale e vita lavorativa migliora con l’attività fisica

L’equilibrio fra vita personale e vita lavorativa migliora con l’attività fisica

Uno studio condotto da un team di ricercatori della Saint Leo University, in Florida, della Saint Louis University, nel Missouri, dell’University of Houston-Victoria e dell’Illinois State University, ha rivelato che l’esercizio fisico, oltre a mantenere in buona salute psico-fisica, consente anche di migliorare il rapporto fra la vita privata e il lavoro.

I ricercatori hanno esaminato i dati relativi alle risposte che 476 adulti hanno dato a una serie di domande sulla loro attività fisica, attribuendo i punti con una scala da uno a quattro; un’altra serie di domande, con punti da uno a sette, riguardava invece la gestione dei conflitti lavoro-famiglia.

Il primo autore dello studio, Russell Clayton della Saint Leo University, spiega: «Le persone che hanno condotto attività fisica regolare erano più sicure di sé e potevano gestire l’interazione del loro lavoro con la vita domestica con meno probabilità di sentirsi stressate sul lavoro. Ma com’è possibile che aggiungere qualcosa alla nostra giornata di lavoro possa aiutarci ad alleviare lo stress e a metterci in grado di affrontare i problemi lavoro-famiglia? Noi pensiamo che l’esercizio fisico sia un modo per staccare psicologicamente dal lavoro: non ci sei fisicamente quindi non pensi a nessuna delle due cose; inoltre, può aiutare a star meglio con se stessi. I nostri risultati suggeriscono che i datori di lavoro possono aiutare i propri dipendenti ad armonizzare il lavoro con la vita privata incoraggiandoli a dedicarsi all’attività fisica».

I conflitti lavoro-vita privata sono essenzialmente di due categorie: il lavoro interferisce perché le pressioni cui si è sottoposti nel corso della giornata lavorativa si riflettono nei rapporti con i familiari;  la vita privata interferisce con il lavoro quando i problemi di casa occupano i pensieri di chi lavora, distraendolo dalla sua attività.

Scopo dello studio è stato quindi comprendere se l’attività fisica possa giovare in tutte e due le categorie di interazione lavoro-casa; l’importante è che sia fatta con moderazione, gradatamente e regolarmente, per non rischiare l’effetto contrario.

Che l’attività fisica possa ridurre lo stress, è già stato dimostrato da precedenti studi, ma finora non ne era stato studiato l’effetto sulla vita lavorativa.
Lo studio statunitense è stato pubblicato sul sito di informazioni scientifiche Science Daily.

 

Fonte
Want a Better Work-Life Balance? Exercise, Study FindsScienceDaily, 9 gennaio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *