Eventi

Introduzione alla mostra Twelve

“TWELVE: DODICI DONNE”

12 Storie femminili che hanno vinto l’obesità.
La prima mostra fotografica che narra il vissuto di 12 donne che hanno affrontato l’obesità e stanno combattendo la loro battaglia per la vita.

Milano, Loggia dei Mercanti, dal 19 al 29 maggio 2011

Dodici donne, dodici esempi di come si possa affrontare e vincere la battaglia contro l’obesità. È stato questo il tema della mostra fotografica “Twelve: dodici donne”, tenutasi a Milano nel maggio 2011, in concomitanza con la Giornata Europea dell’Obesità. Troppo spesso infatti la condizione dei soggetti obesi passa in secondo piano rispetto ai freddi numeri delle statistiche o alla ricerca sulle possibili terapie. Le immagini e le parole di commento riportano l’attenzione sulle persone e sul loro vissuto. E l’esito favorevole del loro percorso terapeutico non può che essere di stimolo per chi finora ha desistito.
L’iniziativa è stata voluta dall’associazione no profit Insieme Amici Obesi, che offre assistenza e sostegno a tutti coloro che sono affetti da questa patologia e che non trovano in se stessi le risorse necessarie o il giusto supporto medico e psicologico per cominciare il faticoso cammino della cura.

“L’obesità non è facile da spiegare e nemmeno da comprendere, per chi si limita a osservarla da fuori. Riempire un buco nello stomaco è in realtà tentare di riempire un buco dell’anima”, spiega Marina Biglia, presidente di Insieme Amici Obesi. “A chi non è obeso può sembrare facile pensare di monitorare gli eccessi e le compulsioni, ma non è così. La mia è una storia come quella di tanti, la storia di una bambina poi diventata donna e madre, e che ha sempre cercato di rendersi visibile agli occhi del mondo e in particolare di sua madre. Perché l’;amore mancato di mia madre, ha scatenato in me una delirante ricerca affettiva nei confronti di tutti e di tutto e ha portato alla luce, ogni volta, la mia estrema necessità di dover dare di più, di essere spaventosamente presente, di mettermi in gioco in nome di un altruismo che non è altro che un paradossale ‘IO CI SONO!’”.

“E dopo una lunga schiera di dietologi, endocrinologi, psicologi, medici e sapienti di ogni specialità e regione – continua Marina Biglia – un giorno approdo, nel più casuale dei modi, al Forum di Amiciobesi, che si rivela un immenso aiuto perché, finalmente, mi apre al mondo e mi aiuta a raggiungere quella consapevolezza che mi spinge a reagire e a mutare gli atteggiamenti che mi hanno portata ad essere obesa! Con Twelve vogliamo raccontare molte storie, come la mia, per aiutare, concretamente, coloro che si trovano ancora in questa condizione e vogliono uscirne”.

 

Per ulteriori informazioni:

Associazione Insieme Amici Obesi No Profit
Via Tolmezzo 2 – 20132 Milano
www.insieme-amiciobesi.it
info@insieme-amiciobesi.it

leggi le 12 storie