Caramelle gommose: colorate e invitanti ma anche sicure? 26 agosto 2016

Caramelle gommose: colorate e invitanti ma anche sicure?

I bambini, ma anche molti adulti, sono golosi di caramelle e in particolar modo di quelle gommose, coloratissime e dalle forme simpatiche. Ma sono veramente innocue? Secondo indagini recenti una certa preoccupazione sembrerebbe legittima, soprattutto se il consumo non è sporadico.

 

Le caramelle gommose, infatti, spesso contengono, con funzione stabilizzatrice, gelatina animale, ovvero una sostanza che viene estratta dalla pelle di maiali o di altri animali di allevamento. Tale gelatina, oltre che nelle caramelle, può essere presente nelle gomme da masticare, nei gelati, nei cioccolatini, nello yogurt e nei dolci. In alternativa a questo tipo di gelatina, tuttavia, esistono prodotti che la sostituiscono come la carragenina, l’agar-agar, la gomma di guar, l’amido, tutti prodotti questi non pericolosi per la salute.

Da un’indagine svolta da Altro Consumo su più di 30 diversi tipi di caramelle gommose, è emerso che all’interno ci fosse “un’orgia di coloranti sulla cui innocuità non c’è a oggi alcuna certezza” in quanto poco studiati. Una singola caramella gommosa può arrivare a contenere anche 4-5 coloranti diversi.

 

L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (European Food Safety Authority, EFSA) ha avviato una revisione delle autorizzazioni all’uso di questi prodotti anche perché molte di queste risalgono anche a più di trenta anni fa.

 

Alcuni anni fa la prestigiosa rivista scientifica “The Lancet” ha segnalato un collegamento tra comportamenti iperattivi, irrequietezza e aggressività dei bambini e il consumo abituale di alimenti contenenti il benzoato di sodio e alcuni coloranti (E102, E104, E110, E122, E124, E129). “Le soglie di legge sembrerebbero dunque non rappresentare una garanzia sufficiente dal momento che, in una sola caramella, possono essere contenuti più coloranti” afferma Matteo Cagnoni, giornalista, medico specialista in dermatologia che da anni si occupa di divulgazione medica.

 

 

 

Fonti

– Cagnoni Matteo, Gezzi Alex – La sicurezza alimentare sulla nostra tavola. Tecniche Nuove Ed, 2015

– Altro Consumo – Coloranti nelle caramelle

EFSA evaluates Southampton study on food additives and child behaviour

– Donna McCann et Al – Food additives and hyperactive behaviour in 3-year-old and 8/9-year-old children in the community: a randomised, double-blinded, placebo-controlled trialThe Lancet, Volume 370, No. 9598, p1560–1567, 3 November 2007

– European Food Safety Authority – Assessment of the results of the study by McCann et al. (2007) on the effect of some colours and sodium benzoate on children’s behaviour – Scientific Opinion of the Panel on Food Additives, Flavourings, Processing Aids and Food Contact Materials (AFC)