Chi fa la diagnosi di psoriasi delle unghie (onicopatia psoriasica)? 10 luglio 2015

La diagnosi di psoriasi alle unghie deve essere fatta da un dermatologo o da un centro per la cura della psoriasi. E’ semplice quando le alterazioni dell’unghia si manifestano in concomitanza con le tipiche lesioni psoriasiche cutanee. Maggiori problemi si possono riscontrare quando le lesioni alle unghie sono l’unico segno. Per esempio si possono scambiare facilmente per infezioni da funghi (micosi). Non è raro scoprire questi segni durante una seduta di manicure o pedicure. Anche se l’estetista suggerisce che possa essere un’infezione micotica è raccomandabile chiedere consiglio al dermatologo: prima lo si fa, meglio è.

 

La valutazione della gravità dei segni di psoriasi ungueale
Il grado di severità delle lesioni ungueali viene valutato con un indice chiamato NAPSI (acronimo di Nail Psoriasis Severity Index). E’ un indice numerico, obiettivo, standardizzato molto semplice per definire e quantizzare la gravità della psoriasi ungueale. Questo indice viene usato anche negli studi clinici per valutare la risposta ai trattamenti e alle terapie sulle unghie psoriasiche. Si basa sulla somma della gravità delle lesioni presenti nel letto e nella lamina dell’unghia. Ogni unghia coinvolta viene suddivisa in 4 quadranti e si valutano i segni specifici di lesione psoriasica in relazione al numero di quadranti coinvolti.

 

La valutazione dell’impatto della psoriasi ungueale sulla qualità di vita
Di recente, alcuni autori hanno messo a punto una scala, la NPQ10 ( Nail Psoriasis Quality of Life) utile per valutare quanto la psoriasi delle unghie, sia delle mani che dei piedi, possa impattare sulla qualità di vita delle persone che ne soffrono.

 

 

 

Fonti
– Prignano F – Onicopatia psoriasica, Scripta Manent Ed, 2011
– Jiaravuthisan MM et al – Psoriasis of the nail: Anatomy, pathology, clinical presentation and a review of the literature on therapy. J Am Acad Dermatol 2007;57:1-27