Qual è il momento migliore per pesarsi? 11 settembre 2013

Il momento migliore per pesarsi è al mattino, senza vestiti e calzature, a digiuno e dopo aver fatto pipì.
Così come chi soffre di diabete deve controllare periodicamente la glicemia (livelli di glucosio nel sangue), chi è iperteso i valori di pressione arteriosa, così la persona obesa deve tenere monitorato il peso corporeo.
In questo senso può essere utile compilare un diario del peso che permette di prendere coscienza delle eventuali oscillazioni (sia in calo sia in aumento) o della stabilità dei propri valori di peso corporeo gioendo per gli obiettivi raggiunti o reagendo tempestivamente quando non vengono mantenuti.

 

Ogni quanto tempo?
L’intervallo tra un controllo del peso e l’altro può essere di qualche giorno(per chi sta facendo una dieta) oppure di una settimana o mesi per chi non ha problemi particolari.