Qual è il ruolo del dietista nel percorso bariatrico? 18 giugno 2017

Ne ha parlato la dott.ssa Emanuela Russo*, insieme alla collega Claudia del Piano** nel corso di un convegno SIO Piemonte svoltosi a Torino il 9 giugno 2017. “Il nostro ruolo di dietiste nell’ambito del team multidisciplinare è trasversale a tutte le fasi del percorso bariatrico di un paziente che prendiamo in cura, sin dal reclutamento fino alla dimissione e al follow up.” ha affermato la d.ssa Russo. “Durante la fase di pre-intervento, oltre alla rilevazione dei parametri antropometrici e all’anamnesi ponderale e alimentare e allo stile di vita dobbiamo anche valutare e lavorare (insieme ai colleghi del team, ciascuno per la propria competenza) sulle aspettative del paziente e sulla sua disponibilità al cambiamento (un parametro fondamentale per il buon successo nel tempo della riduzione di peso). Questa valutazione è importante per capire quale intervento sarà più idoneo per il singolo paziente.

 

 

“Come dietisti, dividiamo il post intervento in due fasi: il trattamento dietoterapico a breve termine e a medio-lungo termine. Nel breve termine, includiamo la gestione della dieta del nuovo svezzamento alimentare post-chirurgico che punta a prevenire le possibili complicanze chirurgiche e deve sollecitare la riflessione del paziente e la sua responsabilità nei confronti del suo percorso di cura. È fondamentale che la persona capisca quanto il suo ruolo debba essere attivo nella propria gestione giornaliera affinché il suo percorso sia un percorso di successo e di mantenimento della riduzione del peso nel tempo.

 

“Nel medio-lungo termine” ha concluso la d.ssa Russo, il nostro lavoro, insieme ai colleghi del team (psicologo, nutrizionista, fisiatra, etc), punterà soprattutto a prevenire deficit nutrizionali, a promuovere un costante e progressivo calo di peso e a supportare e incoraggiare il paziente verso un cambiamento salutare non solo della dieta ma dell’intero stile di vita. Non c’è vera rinascita se non si passa dallo studio del dietista con costanza. Anche quando si pensa di non averne più bisogno.”

 

“Durante la fase di preparazione all’intervento,” continua la d.ssa Russo “è nostro compito anche informare la persona su quelle che saranno le nuove indicazioni dietetiche durante e dopo l’intervento di chirurgia bariatrica raccolte in un piano alimentare personalizzato. Bisogna istruire il paziente sul fatto che ci sono delle regole da seguire e quanto sia fondamentale seguirle se si vogliono ottenere dei risultati efficaci. E’ un aspetto molto delicato che non tutti i pazienti recepiscono ed assimilano con facilità e immediatezza. Per questo durante la degenza abbiamo bisogno di ribadire le indicazioni dietetico-comportamentali già espletate durante i colloqui preliminari, per verificarne la totale comprensione.”