Figli obesi per l’eccessivo aumento di peso in gravidanza 16 ottobre 2013

peso gravidanzaUna ricerca pubblicata sulla rivista PLoS Medicine, dimostra che l’ipernutrizione della madre durante la gravidanza può concorrere alla futura obesità del figlio; l’obesità della prole, comunque, può essere causata anche da fattori genetici o da quelli ambientali, condivisi con la madre.

Un gruppo di ricercatori del Boston Children Hospital, nel Massachusetts, ha esaminato l’andamento del peso durante la gravidanza di oltre 42mila donne, e quello dei loro oltre 91mila figli, che sono stati seguiti per 12 anni; eliminati i fattori confondenti, si è evidenziata una corrispondenza diretta fra i due parametri: per ogni chilo preso dalla madre in gravidanza, l’indice di massa corporea del figlio è risultato aumentato di 0,02kg/m2.

Il primo autore della ricerca, lo specialista in Endocrinologia pediatrica David Ludwig, spiega: «In passato sono stati studiati gli effetti negativi della malnutrizione in gravidanza sulla salute a lungo termine della prole, ma la recente epidemia di obesità infantile ha spostato l’attenzione della ricerca sulle conseguenze dell’aumento di peso in gravidanza, imputato di alterare l’accrescimento del feto, la sua composizione corporea, il metabolismo e le risposte ormonali, in modi che potrebbero incrementare il rischio a lungo termine di obesità e malattie correlate. A parte il chiaro caso del diabete in gravidanza, il ruolo dell’ipernutrizione materna nell’obesità infantile resta comunque ancora da stabilire, ma i nostri risultati indicano che le misure volte a limitare l’aumento di peso in gravidanza possono contribuire alla prevenzione dell’obesità nelle generazioni successive».

La chirurgia bariatrica, come indice dell’obesità materna, può essere fuorviante perché può provocare cambiamenti nella madre, come il malassorbimento di micro o macronutrienti, o anche nella famiglia, con conseguente coinvolgimento dei figli, perché spesso produce modifiche al comportamenti alimentari, dovute all’aumentata consapevolezza dell’importanza del controllo del peso.

 

Fonte
David S. Ludwig et al – Pregnancy Weight Gain and Childhood Body Weight: A Within-Family ComparisonPLoS Med 10(10): e1001521.doi:10.1371/journal.pmed.1001521

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *