Gazpacho e altre zuppe al gelo 12 agosto 2013

gazpachoRinfrescanti, disintossicanti, saporite e coloratissime. Sono le sane zuppe fredde da servire, in fondina oppure in tazza, come inedito aperitivo o primo piatto nelle serate più calde con gli amici. E farete un figurone.

 

Gazpacho andaluso
Difficoltà: minima
Preparazione: 15-20 minuti + tempo del raffreddamento
Cottura: nessuna
Ingredienti per 4 persone: 500 gr di pomodori maturi ● qualche fetta di pane raffermo (pugliese o toscano vanno benissimo) ● 1 cetriolo ● 1 cipollotto ● 1 piccolo peperone ● aglio tritato a piacere (facoltativo) ● 1-2 cucchiai di aceto di mele ● 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
Per guarnire: 1 uovo sodo, 1 cipollotto, 1 trito d’erbe aromatiche

Scottate i pomodori in acqua bollente per pochi secondi, poi scolateli bene e pelateli. Tagliateli a metà ed eliminate i semi, frullateli.

Pulite e tritate finemente, tenendoli separati, il cetriolo, la cipolla, gli spicchi d’aglio e il peperone, a cui avrete tolto il picciolo, le nervature interne e i semi.

Sbriciolate il pane, bagnatelo con acqua e strizzatelo.

Mettete in una grossa ciotola o una fondina un pizzico di sale, l’aceto, l’aglio e il cipollotto e mescolate bene. Aggiungete 5 cucchiai di olio ed emulsionatelo con cura agli altri ingredienti. Unite tutte le verdure e, dopo avere mescolato, aggiungete anche il pane.

Versate nelle ciotole individuali e mettetele in frigorifero a raffreddare. Al momento di servire, guarnite il gazpacho con l’uovo sodo sbriciolato e il cipollotto tagliato a fettine. In alternativa con un trito di erbe aromatiche o con foglie di basilico spezzettate al momento.

 

Zuppa di cetriolo x 4 persone
Tagliate a dadini un cetriolo e mezzo, cospargetelo di sale e lasciatelo sgrondare per 30 minuti. Sciacquatelo, sgocciolatelo e mettetelo in una terrina.  Unite 6 vasetti di yogurt naturale, senza zucchero, 4 spicchi d’aglio sbucciati (che poi eliminerete) e un pizzico di aneto tritato; salate, pepate e passate in frigorifero.
Prima di servire guarnite con foglioline fresche di aneto e fettine dell’ultima metà del cetriolo.

 

Vellutata di avocado x 4 persone
Scavate la polpa di 2 avocado maturi e passatela al mixer con un 150 gr di panna fresca; raccogliete il tutto in una coppa e unitevi un misto di cerfoglio e dragoncello tritati finemente. Allungatela con ¾ di brodo di pollo sgrassato (o brodo vegetale), salate, pepate e insaporite con un pizzico di tabasco. Fate raffreddare bene in frigorifero.
Guarnite con fettine di avocado e scorzette grattugiate di limone. Accompagnate con crostini di pane tostati.

 

Zuppa di zucchine e fiori (4 persone)
Mondate, lavate e affettate le zucchine (600 g). Sbucciate e tagliate a fettine sottili le patate (400 g). Fate imbiondire una cipolla affettata in un tegame con poco burro, unitevi le patate, fatele ben rosolare e poi bagnatele con due mestoli di brodo e cuocetele fintanto che non saranno morbide.
In un’altra casseruola mettete 1 spicchietto d’aglio (che poi eliminerete) e due cucchiai di olio extravergine di oliva, unitevi le zucchine e i fiori di zucca (300 g) mondati, lavati e tagliati a metà (eliminate i pistilli).
Salate, pepate, unite ¼ litro di brodo e cuocete per circa 10 minuti. Passate al mixer le patate in modo da ottenere una crema, quindi unitevi le zucchine, i fiori e il brodo ma questa volta non frullate troppo. Rimettete la zuppa nella casseruola, regolate di sale (non esagerate!) e di pepe, cuocetela ancora qualche minuto, lasciatela raffreddare a temperatura ambente, poi passatela in frigorifero. Prima di servire decoratela a piacere con fiori di zucca, timo e basilico spezzettati sul momento con le mani.

 

Melone al vino bianco (4 persone)
Tagliate a metà 2 meloncini, eliminate semi e filamenti, sbucciateli e affettateli sottili.
Sbucciate al vivo 2 piccoli pompelmi e dividete gli spicchi eliminando la pellicina.
Disponete in modo alternato le fettine di melone e gli spicchi di pompelmo e coprite con vino bianco secco.
Tenete in frigorifero fino al momento di servire. Potete guarnire con qualche fogliolina di menta.
Non è una zuppa ma l’effetto è garantito lo stesso anche a metà pomeriggio.