Gestosi (pre-eclampsia)

La gestosi è uno stato patologico di una donna in gravidanza che compare in genere dopo la 20esima settimana di attesa ed è caratterizzato da un aumento dei valori di pressione del sangue (ipertensione arteriosa), presenza di proteine nelle urine (proteinuria) e aumento di peso.

Sono frequenti anche cefalea, sensazioni visive anomale (puntini luminosi, mosche volanti), ronzii auricolari, edemi degli arti e del viso.
Nelle donne normopeso la gestosi colpisce circa il 5% delle gravidanze, se la donna è obesa aumenta il rischio. I meccanismi che la scatenano non sono ancora chiariti.

Se non viene trattata, la pre-eclampsia può essere nociva sia per la madre che per il bambino.
Il trattamento prevede il riposo assoluto in ricovero ospedaliero, il controllo dei valori pressori e la stretta sorveglianza della futura mamma e del feto.
Il trattamento ha lo scopo di evitare le possibili complicanze dell’ipertensione arteriosa nella donna e di prolungare il più possibile la maturazione del feto.
È possibile programmare un parto prematuro per non mettere ad ulteriore rischio mamma e nascituro.