Obesità

L’obesità è una malattia cronica caratterizzata da un eccessivo peso corporeo, per accumulo di massa grassa (tessuto adiposo), in misura tale da influire negativamente sullo stato di salute.
In media si considera normale una percentuale di grasso corporeo dal 15 al 20% in un maschio adulto e del 20-25% in una donna adulta.
Il valore dell’ Indice di massa corporea (IMC o BMI dall’inglese Body Mass Index) insieme al calcolo del girovita rappresentano i due parametri principali per determinare il grado di obesità e i suoi rischi correlati sulla salute. Chiunque abbia un IMC pari o superiore a 30 è classificato come obeso. L’obesità rappresenta molto più di un problema estetico. Si tratta di una malattia che comporta gravi rischi per la salute. Tanto maggiore è l’eccesso di peso dovuto al grasso tanto maggiore è il rischio di complicanze e malattie croniche associate [diabete di tipo 2, ipertensione arteriosa, iperlipidemie (livelli di lipidi nel sangue superiori alla norma), malattie cardiovascolari, apnee notturne, gotta, malattie reumatologiche etc].
Quando l’obesità si trasforma in obesità patologica (IMC  40 kg/m 2 o IMC compreso tra 35-39.9 kg/m 2 in presenza di almeno una patologia associata) il peso in eccesso compromette la vita di chi ne è affetto.
L’obesità è causata da un apporto energetico superiore al consumo dell’organismo. Tuttavia un apporto alimentare eccessivo spesso non è l’unica spiegazione e devono essere considerati anche fattori genetici, metabolici , ambientali e psicologici.
L’obesità di tipo androide o addominale (a mela) in cui la massa adiposa si concentra nella parte alta del corpo e nell’addome è più frequente nell’uomo e nella donna dopo la menopausa (per ridistribuzione del grasso corporeo in carenza di estrogeni). L’obesità di tipo ginoide (a pera) in cui il tessuto adiposo prevale nella parte bassa del corpo (cosce, glutei) sono più tipiche dell’adolescente e della donna in età fertile. Le forme miste combinano i caratteri delle due forme precedenti.
La cura dell’obesità si basa sulla diminuzione di peso mediante modifiche dello stile di vita che prevedono un regime dietetico appropriato, un programma di regolare attività fisica e l’assunzione di farmaci. Nel caso non venga raggiunto il calo di peso desiderato o non si riesca a mantenere in modo stabile, nei grandi obesi è indicata la chirurgia bariatrica (chirurgia dell’obesità), l’unico trattamento in grado di determinare una perdita di peso significativa e duratura nel lungo termine in soggetti obesi patologici.