I capi “mai più senza” per nascondere la pancetta 29 agosto 2013

vestiti

Oggi hai un incontro importante e vuoi essere al top, strepitosa? Apri l’armadio ma i dubbi ti assalgono: cosa indossare per nascondere quella pancetta che toglie armonia alla silhouette?

Ecco qualche consiglio per i capi più “IN, quelli che tutti dovrebbero avere nel guardaroba e per i quali vale sempre la regola del “mai più senza”.

Sentirti bene con il tuo corpo e nei tuoi abiti è fondamentale per piacerti e per piacere agli altri. Per questo è importante imparare a mettere quanto più possibile in risalto le proprie qualità. Verranno notate di più e starai meglio con te stessa.

I CAPI E I TESSUTI PIÙ “IN”

  • Abito nero intero
    Meglio evitare il tubino stretto alle cosce o un abito fasciante e preferire un taglio morbido; ideale quello stile impero arricciato sotto il seno o a kimono. Elegante, raffinato, passepartout.
  • Gonne
    Meglio sceglierle a trapezio, svasate, a campana, di tonalità scure. Evitare gonne strette, a palloncino, drappeggiate: sono difficili da portare e mettono in risalto le forme proprio dove meno si vorrebbe.
  • Camice bianche di taglio romantico
    Non strizzano i fianchi e la vita, nascondono dolcemente le forme e portano una ventata di vintage oggi tanto di moda.
  • Maglieria e felperia
    • Maglioni, golf e capi in maglia vanno scelti morbidi, indossati a filo glutei, non più corti in modo da slanciare la figura.
    • Sono da evitare: felpe stile college con fasce elasticizzate in vita e ai polsi, maglioni extralarge, maglioncini in lana d’angora, maglieria iperstrutturata, allacciature a doppio petto.
  • Jeans
    Vanno benissimo purché in tessuto elasticizzato, a vita alta, e gamba a sigaretta. Sempreverdi, pratici, comodi da abbinare, adatti in ogni occasione con gli accessori giusti.
  • Pantaloni neri o scuri
    Non possono mancare in un armadio intelligente; sono un’ancora di salvezza in mille occasioni. Meglio sceglierli a vita alta e con gamba a sigaretta. L’orlo lungo sopra a un bel tacco donerà una linea più slanciata.
  • Sottoveste
    È un must del guardaroba più sensuale, che sta bene a tutte ma proprio a tutte le donne. Da tenere sempre a portata di cassetto o di …. borsetta. Si può sempre infilare all’ultimo momento per una serata di passione inattesa.
  • Biancheria intima
    Culotte a vita alta, body e corsetti elasticizzati sono sicuramente alleati discreti per rimodellare la silhouette con grande femminilità.
  • Tessuti
  • Soprattutto d’estate è bene scegliere tessuti leggeri e di fibre naturali che lasciano traspirare la pelle (cotone, lino, seta). Attenzione all’origine dei capi e alle tinture: anche quelli naturali ma a basso costo talvolta possono rilasciare pigmenti di colore soprattutto nelle zone del corpo dove si suda di più (ascelle, inguine) e essere quindi irritanti per la pelle. I colori più scuri lo sono di più rispetto a quelli più chiari.
  • Gli indumenti sintetici, compresa la viscosa, non sono traspiranti e creano un ambiente umido che favorisce la crescita di funghi soprattutto nelle zone più nascoste come le ascelle, l’inguine e le pieghe sotto il seno. Tendono con l’uso a fissare un odore sgradevole che non se ne va neppure con il lavaggio.
  • Meglio scegliere tessuti opachi, leggeri, lisci e morbidi che non segnano (ideali jersey, gabardine, lana merinos, seta) e buoni tagli.
  • Per chi ama le fantasie, vanno bene quelle piccole e le righe verticali che tendono a slanciare mentre sono da evitare disegni o fiori molto grandi o righe larghe orizzontali.