Il tè verde aiuta nel controllo della glicemia 16 settembre 2013

tè verdeL’American Journal of Clinical Nutrition, la rivista ufficiale dell’American Society for Nutrition, ha pubblicato uno studio che conferma il legame positivo fra il consumo di tè verde e il controllo del glucosio e la sensibilità all’insulina.
Liu K, del Medical Nutrition Research Center della Chongqing University, ha elaborato i dati relativi a 17 studi clinici randomizzati e controllati, relativi a oltre mille soggetti (1.133); la metanalisi ha dimostrato che il consumo di tè verde ha ridotto in modo significativo la glicemia a digiuno di 0,09 mmol/L (1,62 mg/dl), le concentrazioni di emoglobina glicata dello 0,30% e le concentrazioni di insulina a digiuno di 1,16 ulU/mL.

Sembra anche che con l’assunzione di tè verde gli adipociti (cellule adipose) aumentino la loro capacità di captare il glucosio ed è stato riscontrato un effetto protettivo sul tessuto del pancreas.

Finora erano noti gli effetti antiossidanti delle 100 varietà di foglie delle Camelia sinensis, questo il nome della pianta da cui si ricava il tè verde, ma quelli sul metabolismo non erano ancora stati approfonditi; sono i flavonoli, metaboliti secondari della classe dei flavonoidi, a esercitare benefici effetti.

Secondo i ricercatori cinesi, i risultati del loro studio dovranno essere confermati da altri studi randomizzati e controllati perché, visto l’aumento della prevalenza del diabete, più che raddoppiata negli ultimi 30 anni e che entro i prossimi vent’anni arriverà a colpire il 7,7% della popolazione mondiale, ogni sostanza che può aiutare ad arginare la malattia deve essere considerata e i suoi effetti approfonditi.

 

Fonte
Liu K et al – Effect of green tea on glucose control and insulin sensitivity: a meta-analysis of 17 randomized controlled trials. Am J Clin Nutr. 2013 Aug;98(2):340-8

 

Risorse correlate
Tè verde. Come conservarne tutte le proprietà »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *