Interventi misti 21 gennaio 2012

Questi interventi che comprendono il by-pass e le sue varianti si definiscono di tipo misto in quanto sono caratterizzati dalla presenza sia del meccanismo restrittivo, per una riduzione della capacità dello stomaco (la tasca gastrica è più piccola in questo caso rispetto a quella che viene creato con la gastroplastica verticale di Mason) sia dal meccanismo di malassorbimento per il diminuito assorbimento degli alimenti a livello intestinale. In questo tipo di interventi infatti la maggior parte dello stomaco ed il duodeno vengono esclusi completamente dal transito intestinale.
Sono interventi sofisticati che richiedono una notevole abilità da parte del chirurgo bariatrico e alcuni rischi per la persona obesa.

 

  1. Bypass gastrico funzionale »
  2. Bypass gastrico funzionale su gastroplastica verticale »
  3. Bypass gastrico funzionale su bendaggio gastrico »
  4. Variante Minigastric Bypass »

 

NOTA BENE:
Il  risultato atteso (calo ponderale e mantenimento nel tempo)

è strettamente correlato all’apprendimento e all’adesione a tempo indefinito
delle nuove regole alimentari e comportamentali.

Fonti:

Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie