Speciali UVSM

L’accoglienza del paziente con obesità e la definizione del suo percorso 24 ottobre 2017

L’accoglienza è un momento importante e delicato, fondamentale per il buon avvio del percorso chirurgico del paziente grande obeso. L’accoglienza è una delle funzioni degli operatori sanitari come illustra Alessia Pagani, una delle infermiere del team dedicato all’assistenza dei pazienti grandi obesi candidabili all’intervento di chirurgia dell’obesità nella Struttura Complessa di Chirurgia digestiva e bariatrica dell’Ospedale Santa Maria di Terni, diretta dal dr. Amilcare Parisi.

 

L’importanza di iniziare con una buona accoglienza

Coltivare una buona accoglienza è una delle funzioni degli infermieri dedicati, un’attività essenziale per costruire sin dall’inizio un buon rapporto di fiducia e collaborazione tra la persona assistita e l’infermiere all’interno di una relazione di aiuto, che durerà nel tempo ed è focalizzata sui bisogni del singolo paziente e sulla volontà di farlo partecipare a ciascuna decisione che lo riguardi. Un paziente che conosce l’ambiente dove verrà assistito e le varie fasi del programma di assistenza è un paziente che reagisce meglio, è più consapevole e tende ad essere più partecipativo perché si sente ben accolto e supportato.

 

“VIDEO ACCOGLIENZA PAZIENTE E DEFINIZIONE DEL SUO PERCORSO”
Alessia Pagani, Infermiera

 

 

L’accoglienza è un processo da non sottovalutare, complesso, condizionato da molti fattori: la motivazione del paziente, le informazioni che il paziente ha ricevuto o raccolto da solo, le aspettative, i rapporti tra le persone, l’ambiente più o meno confortevole, l’organizzazione del lavoro etc.

Gli infermieri del team bariatrico dell’Ospedale di Terni sono in contatto costante con ciascun paziente e sin dal primo contatto, già a partire dalla raccolta dati, devono stabilire una relazione di qualità, di ascolto, per consentire alla persona obesa di sentirsi a proprio agio, in un ambiente dove può esprimersi liberamente, senza il timore di essere giudicato o rifiutato e dove può chiedere aiuto in qualsiasi momento.

 

Umanizzare il ricovero aumenta la qualità del processo di assistenza

Una buona accoglienza e la soddisfazione del paziente grande obeso rappresentano degli indicatori di qualità dell’assistenza sanitaria. Nel Reparto dedicato al percorso bariatrico dell’Ospedale di Terni si seguono dei protocolli ottimizzati di accoglienza, di raccolta dell’anamnesi e di gradimento del paziente per favorirne il miglior inserimento possibile in reparto, la definizione del percorso in tutti i suoi dettagli e quindi il miglior esisto possibile per il singolo paziente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *