La maggior parte dei diabetici non segue la dieta adatta 26 maggio 2012

Nel corso del Congresso nazionale Sid (Società Italiana di Diabetologia) che si è tenuto nei giorni scorsi a Torino, è stato presentato lo studio Tosca, da cui emerge, fra l’altro, che fra i diabetici sono molto comuni non solo gli errori alimentari, ma anche gli errori di somministrazione dei farmaci: sono il 70% quelli che sbagliano la dieta; inoltre, il 50% di quelli in cura con l’insulina ne calcolano male il dosaggio, il 25% commette errori anche nella somministrazione degli altri farmaci, e il 20% conserva in modo non corretto le medicine.
Il presidente Sid, Gabriele Riccardi, precisa: «Abbiamo osservato nei diabetici le stesse differenze nell’alimentazione che si riscontrano nei soggetti sani: i pazienti non seguono una dieta adatta alla loro condizione, ma sono influenzati dalle tradizioni culinarie del luogo dove vivono. Non seguire correttamente la dieta fa sì che alcuni siano costretti a prendere più farmaci, anche se potrebbero farne a meno, e sono esposti a possibili effetti collaterali».
Fra le possibili giustificazioni a questi errori ci sono la difficoltà di accettare la malattia o le limitazioni che questa può provocare nella loro vita sociale; Olga Vaccaro, professore Associato di Nutrizione presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, spiega: «il problema più grande è che la maggioranza dei pazienti non crede che la dieta sia un intervento terapeutico a tutti gli effetti».
I pazienti che vivono nelle regioni del Nord Italia esagerano con gli alimenti che contengono grassi saturi e con le bevande zuccherate, quelli del Sud con pasta, pane e pizza.

Fonte:
24°Congresso Nazionale Società Italiana Diabetologia (SID), Torino 23-26 maggio 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *