Le bibite analcoliche non modificano la dieta 10 novembre 2013

soft drink

I risultati di uno studio dell’University of Hull, in Gran Bretagna, rivelano che l’assunzione di soft drink, le bibite analcoliche zuccherate, indurrebbe le donne a dieta a ridurre le calorie introdotte quotidianamente con il cibo, compensando così quelle introdotte con le bibite.

Per dimostrarlo, un team di ricercatori dell’ateneo britannico, coordinato dal direttore del Dipartimento di Psicologia e specialista del comportamento alimentare, Marie Reid, ha sottoposto un campione di 20 donne obese, per quattro settimane, a due diversi tipi di dieta: uno prevedeva bevande non zuccherate, e l’altro, invece, bevande con saccarosio, senza che le donne fossero al corrente della differenza.

Al termine dell’indagine è risultato che le donne nella cui dieta era stato inserito il saccarosio avevano ridotto istintivamente l’apporto energetico di 378 kcal (1.584 kj), neutralizzando in questo modo l’88% delle calorie aggiunte dalle bevande zuccherate.
Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of Nutrition, la rivista medica della Bma (British Medical Association).

 

Fonte
Marie Reid et al – Effects on obese women of the sugar sucrose added to the diet over 28 d: a quasi-randomised, single-blind, controlled trialBritish Journal of Nutrition / FirstView Article pp 1-8, 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *