Maggiori rischi di obesità e diabete per chi fa i turni di notte 12 aprile 2012

Uno studio americano, pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine, associa il lavoro a turni a problemi di salute come la tendenza a prendere peso e i livelli di insulina più bassi: chi lavora di notte a causa dei turni, è più esposto al rischio di diventare obeso e di ammalarsi di diabete. Secondo i risultati delle prove cui sono stati sottoposti i partecipanti alla ricerca, il mancato rispetto del bioritmo sembrerebbe rendere più difficile il controllo del livello degli zuccheri; infatti, nelle persone che dormivano nel momento sbagliato, la qualità del sonno è peggiorata, e alcuni di loro, già a poche settimane dall’inizio del controllo, hanno manifestato i primi sintomi del diabete. Uno degli autori dello studio, Orfeu M. Buxton, dell’Harvard Medical School, spiega: «Pensiamo che i nostri risultati confermino che le persone con una condizione pre-diabetica che fanno un lavoro da turnisti restando sveglie di notte spesso, sono molto più propense ad ammalarsi di diabete rispetto ai colleghi che hanno gli stessi problemi, ma lavorano di giorno». La ricerca è stata condotta da un’équipe di ricercatori del Brigham and Women’s Hospital, nel Massachusetts.

Fonte:
Salute Agi, 12 aprile 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *