Obesi: anche con biopsia benigna il rischio di cancro alla prostata è più alto 28 aprile 2013

La rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, ha pubblicato una ricerca secondo cui il rischio di lesioni precancerose nella prostata al momento della biopsia è più alto del 57% negli obesi, e per loro è anche maggiore il rischio di sviluppare in seguito il cancro alla prostata, anche se il risultato della biopsia è benigno.
Spiega il responsabile della ricerca, Andrew Rundle, della Mailman School of Public Health della Columbia University: «Il nostro studio si è focalizzato su un grande numero di uomini che hanno avuto una biopsia alla prostata benigna ma che erano ancora con un rischio molto alto di avere il cancro alla prostata». I ricercatori statunitensi hanno osservato circa 500 uomini per 14 anni, dopo che avevano effettuato la biopsia della prostata con riscontro benigno.

 

Fonte
Andrew Rundle et al – Obesity and Future Prostate Cancer Risk among Men after an Initial Benign Biopsy of the Prostate. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev; April 23, 2013; doi: 10.1158/1055-9965.EPI-12-0965

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *