Obesità e gruppi di auto-aiuto 6 giugno 2013

a cura di Ferdinando Pellegrino
Psichiatra e psicoterapeuta, Salerno

Particolare rilevanza stanno assumendo negli ultimi anni le esperienze di gruppi di self-help o di auto-aiuto in cui le persone obese, anche con la guida di un esperto (auto-aiuto guidato), si confrontano sulle problematiche connesse all’obesità su un terreno di reciproco scambio di vissuti emozionali che alimentano la fiducia fungendo da forte fattore motivante sia per intraprendere un percorso terapeutico che per migliorare e consolidare i risultati ottenuti.

Non esiste ad oggi un modello precostituito di intervento, ma la personalizzazione dell’intervento terapeutico che si muove nel rispetto della storia della persona obesa e alla luce degli studi più avanzati in tema di trattamento dell’obesità, oggi sempre più numerosi e ricchi di nuove esperienze e strumenti.

L’integrazione di diverse figure professionali, con formazione ed obiettivi condivisi anche se con specializzazione diversa, rappresenta pertanto la migliore opportunità anche per la persona obesa per elaborare in modo condiviso e partecipativo un programma terapeutico personalizzato, efficace e in sintonia con il trattamento generale del paziente obeso che comprende altri interventi di base come la dieta e l’attività fisica.

L’importanza di questa integrazione è sottolineata anche dal fatto che la persona obesa presenta quasi sempre una elevata associazione di malattie concomitanti importanti (diabete di tipo 2, ipertensione e altre) che richiede specifici trattamenti.

 

Per ulteriori informazioni sui gruppi di auto-aiuto è possibile rivolgersi a:
dott. Ferdinando Pellegrino
Studio Pellegrino
Via Pietro Fimiani, 15/III
frazione Trivio di Castel San Giorgio (SA)
nei pressi dell’ A30 (Caserta-Salerno) – uscita Castel San Giorgio
www.ferdinandopellegrino.com

 

Per prenotazioni: Dr Ferdinando Pellegrino 3480506564 / 360524930.
Per prenotazioni presso il Centro Medico Specialistico Orio (CMSO) di Salerno: 089-2580549