Obesità e ovaio policistico 11 aprile 2013

Sono circa il 10% le donne con ovaio policistico, una malattia caratterizzata da eccesso di ormoni maschili, ovulazione e mestruazioni irregolari e da un aumento del rischio di malattie metaboliche spesso correlate all’essere sovrappeso.
La ricerca ha scoperto che le donne ammalate di sindrome dell’ovaio policistico hanno gli stessi tassi di obesità delle donne senza sindrome.
Tuttavia le percentuali di obesità nelle pazienti alla ricerca di trattamenti sono state circa 2,5 volte maggiori rispetto alle donne che hanno ricevuto una diagnosi della sindrome attraverso gli screening rivolti alla popolazione generale. I risultati dimostrano che in presenza di obesità non aumentano le possibilità di essere ammalate di questa affezione endocrina e metabolica.

L’associazione tra obesità e sindrome dell’ovaio policistico può essere però sopravvalutata, probabilmente perché le donne che si attivano per curare questa patologia sono donne che si rivolgono di più ai medici proprio per la loro condizione di sovrappeso. Questo è quello che sostiene uno studio recente condotto dall’endocrinologo del Medical College of Georgia della Georgia Regents University Ricardo Azziz. Studio che è stato recentemente pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism.

 

Fonte
Ezeh U et al –  REFERRAL BIAS IN DEFINING THE PHENOTYPE AND PREVALENCE OF OBESITY IN POLYCYSTIC OVARY SYNDROME. J Clin Endocrinol Metab. 2013 Mar 28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *