Obesità infantile. Il Veneto pubblica Linee Guida di riferimento per la ristorazione scolastica 22 ottobre 2017

Condensate in oltre 200 pagine ci sono tutte le indicazioni utili per una sana alimentazione, con sezioni dedicate agli asili nido e alla gestione del latte materno; alle tipologie di appalto dei servizi di ristorazione; ai criteri di realizzazione dei menù, alle diete speciali per motivi di salute, alle raccomandazioni nutrizionali e di sicurezza dei nutrienti. Ci sono, inoltre, numerose schede dettagliate sugli allergeni alimentari, sulle temperature di conservazione e sui maggiori alimenti. L’Assessore alla Sanità Regione Veneto, Luca Coletto si dice soddisfatto: “Uno strumento prezioso per aiutare scuole e famiglie a far crescere sani i nostri bambini, prevenire sovrappeso e obesità e che mi auguro troveranno ascolto e applicazione a ogni livello” ha dichiarato. Vai alle Linee Guida.

 

La salute si costruisce a tavola

Gli studi scientifici lo dimostrano. È dunque importante dare la giusta rilevanza a una dieta varia ed equilibrata (insieme a sport e movimento), che garantisca l’assunzione bilanciata dei vari nutrienti e che possa essere insegnata ai nostri bambini, sin dalla tenera età. Le buone abitudini, si sa, si imparano da piccoli. Un corretto stile favorisce uno sviluppo psicofisico sano a partire dalla fase prenatale, per poi proseguire durante l’infanzia e nelle fasi successive della vita. Una nutrizione equilibrata è direttamente correlata a una buona salute materno-infantile, favorisce l’apprendimento dei bambini, aiuta gli adulti ad essere più produttivi.

 

Obesità infantile: i numeri della Regione Veneto

Nel 2016, secondo l’indagine nazionale “Okkio alla Salute 2016”, il 25% dei bambini veneti tra gli otto e i nove anni era in eccesso di peso. Di questi, il 19% in sovrappeso, il 5% obeso di grado lieve, l’1% in condizioni di obesità grave. Alla luce di questi dati, la Regione del Veneto si è impegnata ad adottare le necessarie contromisure e ha prodotto le attuali “Linee d’indirizzo per il miglioramento della qualità nutrizionale nella ristorazione scolastica della regione”, che sono state esposte a Venezia il 19 ottobre 2017 alla presenza di Ullss, ai Comuni, alle scuole e agli operatori della ristorazione collettiva, alla presenza dell’Assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto.

“I bambini veneti – ha osservato Coletto – sono tra quelli italiani nelle condizioni migliori, tuttavia il dato emerso del 25% in eccesso peso è comunque un dato di cui tener conto e a cui la sanità regionale deve dare risposte sul piano della prevenzione e della creazione di una cultura della corretta alimentazione, convinti come siamo, e gli studi scientifici ci danno ragione, che la salute si costruisca a tavola, sulla base del cibo che mangiamo.”

 

La Regione del Veneto ha aderito a diversi progetti nazionali e regionali

Il Veneto è da tempo impegnato ad affrontare la problematica, stipulando Accordi di Collaborazione sia con il Ministero della Salute che con altre Regioni. Da tempo ambiva a formulare ulteriori linee di riferimento nell’ambito della ristorazione collettiva e sociale intesa come sistema economico e di gestione, che ha come finalità principali, oltre alla promozione di uno stile alimentare di vita corretto, quello di garantire un pasto sicuro dal punto di vista igienico-nutrizionale, e allo stesso tempo gustoso e che piaccia a un target infantile, e – non ultimo – con un giusto rapporto tra qualità e prezzo.

Le nuove Linee Guida 2017 della Regione Veneto sono composte da oltre 200 pagine in cui si trovano sezioni dedicate agli asili nido e alla gestione del latte materno; alle tipologie di appalto dei servizi di ristorazione; ai criteri di realizzazione dei menù, alle diete speciali per motivi di 14 schede dettagliate sugli allergeni alimentari e i loro prodotti di derivazione (cereali con glutine, crostacei, uova, pesce, arachidi, soia, latte, frutta a guscio, sedano, senape, semi di sesamo, anidride solforosa, lupini, molluschi più legumi, fave, grano) e relativi schemi dietetici per allergie e intolleranze alimentari. Completano le Linee Guida, le schede sui maggiori alimenti: prodotti ortofrutticoli, pasta, cereali, farine e prodotti da forno, carni e salumi, pesce fresco, uova, prodotti lattiero-caseari, prodotti vari, prodotti surgelati, acqua potabile, prodotti provenienti da agricoltura biologica, da difesa integrata e dedicati alle persone con celiachia.

 

Reference

Approvazione delle “Linee di indirizzo per il miglioramento della qualità nutrizionale nella ristorazione scolastica” nella Regione del Veneto.
Deliberazione della Giunta Regionale N. 1189 Del 01 Agosto 2017
Codice interno: 351169 / Bur n. 81 del 18/08/2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *