Ottobre. Usa la zucca 1 ottobre 2013

zucca
Colorata, allegra, ipocalorica e depurativa, la zucca è molto ricca di principi attivi antiossidanti. Più il colore è intenso e più sono concentrati.
I suoi caroteni migliorano la funzionalità di cuore, vasi e vie respiratorie e offre una prevenzione aspecifica di tumori e diabete di tipo 2. Fornendo solo 18 cal per 100 grammi si può considerare un alimento amico della linea. E gli italiani lo sanno.

 
Composizione della zucca (100 g di parte edibile)
Acqua: 94,6% ● Proteine: 1,1 g ● Carboidrati 3,5 g ● Grassi 0,1 g ● Fibre 0,5 g
Vitamine: A (600 mcg), C, B1, B2, niacina, acido folico, acido pantotenico — ferro, calcio, fosforo, magnesio, potassio
Kcal: 18

Buona anche per ciò che non contiene
La zucca (Cucurbita pepo) – come gli altri alimenti di colore arancione – è ricchissima di provitamina A (ben 600 mcg cioè il corrispettivo del fabbisogno giornaliero di una donna) ma contiene anche altre vitamine e diversi sali minerali tra cui calcio (4 volte una banana), fosforo, potassio (uguale a una banana ma con minori calorie), magnesio e ferro. Il contenuto di fibra solubile garantisce un effetto saziante sull’appetito e un’azione rinfrescante, lassativa e protettiva dell’intestino.
La zucca è anche uno degli alimenti con meno grassi, calorie e sodio, tutti nemici di cuore e vasi.
I caroteni della zucca (alfacarotene, betacarotene e luteina) svolgono un’importante  attività antiossidante, bloccando i famigerati radicali liberi prima che possano aggredire e danneggiare il patrimonio genetico delle cellule: in questo modo contrastato lo sviluppo di cellule cancerose e aiutano a rallentare l’invecchiamento della pelle e dell’intero organismo. È stato anche documentato che una dieta ricca di alfacaroteni migliora la funzionalità di bronchi e polmoni.
La zucca è un ottimo ricostituente per i bambini, a cui in genere piace il suo sapore dolce e il suo aspetto colorato.
 
In cucina

 zucca
  • La Marina di Chioggia è la regina della cucina. Ha la scorza grigio-verde, la polpa arancione acceso e il sapore particolarmente dolce.
  • È la zucca dei ripieni per tortelli, creme, gnocchi, risotti e dolci.
 zucca-3
  • Le altre zucche e zucchette, più piccole od oblunghe, sono più meno dolci in base alla varietà e vengono utilizzate nei minestroni, con le altre verdure
 zucca-4
  • Della zucca si usano anche i semi secchi, nelle insalate o da sgranocchiare. Sono fonte di minerali e di grassi salutari.
  • I semi più antichi di cui abbiamo traccia risalgono a 6.000-7.000 anni fa in Messico.
 zucca-5
  • Che dire dei buonissimi fiori di zucca, in pastella e fritti o come gustosi ingredienti di frittate, risotti, involtini, insalate e mille altre ricette di fantasia.

 
Scelta e conservazione
• Marcisce facilmente quindi va scelta bella soda e con la buccia opaca e dura in tutte le sue parti.
• Con la scorza e intera si può conservare in luogo fresco e asciutto (10-15° sono l’ideale) per 1-6 mesi in base alla varietà. Non ama la luce.
• Una volta tagliata si conserva in frigorifero cruda per 3-5 giorni.

 
Preparazione e uso
1. AL FORNO. Si taglia la zucca a metà o in più parti e si cuoce finché non prende un colore giallo scuro (180 °C x 45 min-1 ora, la lama di un coltello deve entrare senza fatica). Si può mangiare con miele e cannella o con la frutta o utilizzare per dessert e dolci. Adatta anche per la merenda dei bambini.
Il consiglio in più: foratela prima di cuocerla per fare uscire il vapore.
Il consiglio in più: mischiata con il miele è anche un’ottima maschera emolliente.

2. COTTA. Si usa in minestre/minestroni dove dà anche un tocco di colore.

3. PUREA. Si lessa, si schiaccia e si mescola con latte o latte di soia. Può essere dolcificata con miele.

4. AGRODOLCE. Si lascia la polpa tagliata a fettine molto sottili a marinare per una notte in zucchero e aceto, si sgocciola molto bene e si conserva sott’olio extravergine di oliva.
Il consiglio in più: aspettate almeno una settimana prima di assaggiarla.

5. GRIGLIA. Buona, sana e decorativa.
 
CURIOSITÁ
• È stata importata dal Centro America insieme alla patata e al pomodoro.
• Gli italiani sono grandi mangiatori di zucca. In Italia si consuma circa la metà delle zucche prodotte in Europa.
• Oggi i maggiori produttori sono Argentina, Cina, Egitto, Giappone, Italia, Romania, Turchia.

 
VARIA LA TUA DIETA CON ALTRI ALIMENTI DI STAGIONE
VERDURA •— barbabietole •— bietole •— carciofi —• cardi— • carote •— catalogna • cavoli • —cicoria •— finocchi •— indivia •— patate •— porri •— rape •— scorzonera —• sedano rapa •— spinaci •— verze

FRUTTA — clementine —• corbezzoli •— kiwi —• limoni •— mandarini •— mele •— mele cotogne —• noci • —nocciole —• uva —• pere —

 
Fonti

  • Firenzuoli F – I colori della salute, Tecniche Nuove, 2012
  • Murray M et al, Enciclopedia della nutrizione, Tecniche Nuove, 2009
  • Roger JDP – Curarsi a tavola. Editoriali Safeliz, 2010
  • Valnet J – Cura delle malattie con ortaggi, frutta e cereali, Giunti Ed, 2004
  • Magni P, Carnazzi S – Le pere di Pinocchio, Apogeo Ed, 2006
  • Bianchi M – I magnifici 20. Ponte alle Grazie Ed, 2011