Psoriasi e obesità 8 maggio 2013

Recenti studi hanno evidenziato una correlazione tra l’insorgenza di obesità e le malattie infiammatorie croniche come la psoriasi, confermata anche dall’associazione di alti livelli di alcuni fattori di infiammazione [TNFα, interleuchina-6 (IL-6) e proteina-C reattiva] con un aumento dell’Indice di massa corporea (IMC o BMI dall’inglese Body Mass Index) uno degli strumenti più utilizzati per definire l’obesità. Chiunque abbia un IMC maggiore di 30 kg/m2 è classificato come obeso.

La prevalenza di obesità raddoppia nei soggetti che soffrono di forme moderate-gravi di psoriasi rispetto alla popolazione normale o a soggetti con altre malattie infiammatorie croniche; l’aumento di peso si osserva dopo l’insorgenza di psoriasi, è correlato a uno stile di vita sedentario e si associa a un maggior rischio di malattie cardiovascolari e ad altre malattie associate (co-morbidità). L’obesità è un nemico ingombrante per la salute ma può essere affrontato efficacemente con un adeguato programma di modificazioni dello stile di vita (associando dieta e attività fisica) e di approccio terapeutico (farmacologico e non) elaborato insieme al proprio medico e personalizzato in modo realistico sulle proprie esigenze e necessità.
Fonti
Duarte GV et al – Psoriasis and obesity: literature review and recommendations for management. An Bras Dermatol 2010; 85(3): 355-60; Smith CH, Barker JNWN – Psoriasis and its management. BMJ 2006; 333: 380-4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *