Speciali UVSM

Riconoscere la differenza tra emozioni e sentimenti 28 febbraio 2013

Emozioni e sentimenti sono così intimamente legati da un processo senza soluzione di continuità, che tendiamo a concepirli come una cosa sola. In realtà sono entità distinte. Se le emozioni sono i colori della nostra vita, i sentimenti, per dirla con Damasio, sono “l’accompagnamento musicale della nostra mente”. Questa definizione, che a tutta prima può sembrare  poco scientifica, contiene il cuore della differenza tra emozioni e sentimenti. La nostra mente non si spegne mai, è programmata apposta per questo; ne deriva che anche l’accompagnamento musicale è un sottofondo costante. I sentimenti hanno carattere di persistenza, contrariamente alle emozioni che sono molto intense ma di breve durata.

Un’altra importante differenza è che le emozioni sono eventi definiti pubblici, cioè visibili, per esempio attraverso l’attivazione neurofisiologica che ne deriva, mentre i sentimenti sono eventi privati, si possono nascondere e rimanere “musica di sottofondo” per tanto tempo. Non sempre ci rendiamo conto di questa differenza. Possiamo comprenderla meglio se pensiamo al sentimento più importante nella vita di ogni essere vivente: l’amore. Quante volte alle parole: ti ho sempre amato”… ci sentiamo rispondere : “si ma non me lo hai saputo dimostrare”…. Per contro è molto più facile percepire uno stato di eccitazione e desiderio durante un rapporto intimo. Questo esempio può farci capire l’importanza di non confondere sentimenti ed emozioni e soprattutto di saperli esprimere e cogliere nell’altro.

 

Fonti dello Speciale
Arnold M (1960). Emotions and personality. Columbia University Press, New York
Moderato P (2010) Interazioni Umane F Angeli
Damasio A (2003). Emozione e coscienza. Adelphi, Milano
Damasio A (2003) Alla ricerca di Spinoza. Emozioni, sentimenti, e cervello. Adelphi Milano