Speciali UVSM

Il ruolo del dietista nel percorso del paziente bariatrico 22 ottobre 2017

Videointervista alla d.ssa Alessandra Teofrasti, dietista presso l’Ambulatorio del Centro Multidisciplinare per la cura dell’Obesità (CMO) dell’Ospedale Santa Maria di Terni.

 

“Nella mia attività in questo Ospedale mi occupo di varie visite ambulatoriali tra cui l’Ambulatorio della Grande Obesità. A questo ambulatorio afferiscono i pazienti che andranno a fare un intervento di chirurgia bariatrica. Questi pazienti dovranno seguire una dieta ipocalorica, iniziando circa un mese prima della data prefissata per l’intervento.”

“Questa terapia dietetica rappresenta soprattutto una ri-educazione alimentare quindi prevediamo tutti i principi nutritivi ad ogni pasto, naturalmente con apporto di calorie predefinito.”

 

“VIDEO IL RUOLO DEL DIETISTA NEL PERCORSO DEL PAZIENTE BARIATRICO”
D.ssa Alessandra Teofrasti

“Dopo l’intervento, all’uscita dall’ospedale verranno consegnate delle terapie dietetiche diverse, con una tempistica che è molto importante rispettare. Che cosa vuol dire? Ciò significa, che subito dopo l’intervento verrà prescritta una dieta idrica per circa 2-3 giorni poi si passerà a una dieta semi-liquida (semolino, omogeneizzati) per una quindicina di giorni. Sarà quindi la volta di una dieta semi-solida quindi la consistenza degli alimenti andrà man mano modificandosi in modo tale che lo stomaco del paziente si potrà riadattare fino ad arrivare ad una dieta con alimenti normali, sempre con un apporto ben definito di calorie da rispettare perché il paziente dovrà continuare a scendere di peso anche se in modo graduale.”

“I pazienti saranno invitati a fare dei follow-up, prima mensili, poi trimestrali che sono molto importanti per valutare l’andamento del percorso di dimagrimento. I pazienti verranno poi seguiti negli anni.”

“Va tenuto presente che ogni paziente ha un suo tipo di adattamento, quindi tra i nostri compiti vi è anche quello di aiutare ogni paziente a gestire la propria terapia dietetica e a supportarlo nel caso di insorgenza di eventuali problematiche ad aderire alla terapia in qualsiasi fase del suo percorso. Il nostro ambulatorio è un ambulatorio multidisciplinare quindi ogni paziente, oltre che da noi dietisti, viene seguito anche dagli psicologi (ed eventualmente da altri specialisti, in caso di necessità) per favorire la massima aderenza possibile alla terapia.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *