Stili di vita più sani, con il quotidiano esercizio fisico moderato 29 settembre 2013

Attività fisica e movimento
La rivista Scandinavian Journal of Public Health, specializzata nel campo della Medicina del Lavoro, ha pubblicato una ricerca condotta in Danimarca che dimostra come, rispetto all’esercizio fisico estenuante, sia più salutare quello moderato, circa mezz’ora ogni giorno, perché non solo fa perdere più peso ma dà anche un più profondo benessere psicologico.
Sarebbe di un terzo maggiore la perdita di peso ottenuta con un esercizio moderato ma costante, perché quello più impegnativo rischia esaurire le energie e gli stimoli.

I ricercatori dell’University of Copenhagen, coordinati dall’etnologa Astrid Jespersen, hanno diviso in due gruppi 60 uomini, sani, moderatamente sovrappeso; tutti e due i gruppi sono stati sottoposti per 13 settimane ad allenamento basato su cyclette e corsa, un gruppo per mezz’ora al giorno e l’altro gruppo per un’ora, con il risultato che la perdita media di peso è stata di 3,6 kg nei soggetti che avevano praticato mezz’ora di esercizio al giorno, mentre quelli che si erano sottoposti a un’ora di duro allenamento avevano perso in media soltanto 2,7 kg.

È stato anche verificato un aumento dei livelli di energia fra gli appartenenti al primo gruppo, che sono risultati più motivati a proseguire l’esercizio fisico durante la giornata, salendo le scale a piedi o portando a passeggio il cane o andando a lavorare in bicicletta, mentre gli altri, esausti, si abbandonavano a riposare sul divano. Secondo i ricercatori danesi questi risultati sono importanti anche dal punto di vista culturale, perché dimostrano anche ai pigri la validità dell’esercizio fisico, anche moderato, motivandoli a dedicarvisi.

Altri studi hanno recentemente rilevato l’efficacia dell’esercizio fisico moderato rispetto a quello estenuante, come lo studio condotto dall’Ntnu (Norwegian University of Science and Technology) di Trondheim, che ha addirittura abbassato a 12 i minuti necessari a mantenersi in forma, a patto però che siano quotidiani, o lo studio, statunitense, secondo cui ogni minuto in più di attività fisica serve un po’ meno.

L’attuale orientamento degli specialisti è comunque verso la moderazione dell’esercizio fisico ma anche per la sua costanza, perché solo così può far bene sia al corpo che alla mente.

 

Fonte
Anne Sofie Gram et al – Compliance with physical exercise: Using a multidisciplinary approach within a dose-dependent exercise study of moderately overweight men. Scand J Public Health September 16, 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *