Stress da rientro? Ma va, pronti a ripartire! 5 settembre 2013

stress  tempoGli inglesi lo chiamano post-vacation blues, cioè malinconia  del dopo–vacanze. Colpisce in particolare chi è soggetto a disturbi dell’umore e ha un’origine psichica ma con sintomi soprattutto a livello fisico.
 
Cefalee lancinanti, dolori allo stomaco, tosse, mal di gola, raffreddore e indolenzimento muscolare, al momento fanno pensare a qualche disturbo che si è preso in vacanza. Invece, spesso, parte tutto dalla testa senza contare che il nostro corpo è un gran abitudinario e fa comunque una certa fatica ad adattarsi a situazioni che cambiano in modo repentino. Per stare meglio non serve andare dal medico ma basta adottare qualche piccolo stratagemma utile per mantenere al massimo la carica di energia ritrovata in vacanza.

  • Allentare i ritmi già negli ultimi 5 giorni di vacanza da scuola o dall’ufficio
    Non fate le ore piccole in discoteca, non sfiancatevi  con l’attività fisica, evitate le abbuffate. In questo modo preparerete l’organismo a riprendere i ritmi di sempre o a cambiare le abitudini che non vi stanno più bene.
  • Cominciate gradualmente ad anticipare la sveglia
    In questo modo la ripresa sarà meno traumatica; in genere bastano pochi giorni per riabituarsi al ritmo della scuola o dell’ufficio senza sentirsi stanchi a metà giornata.
  • Stabilire delle priorità. Adesso è il momento giusto.
    Fissatevi dei piccoli obiettivi da raggiungere per darvi delle motivazioni e delle gratificazioni nel momento che li avrete ottenuti.
  • Sbarazzarsi delle cose vecchie.
    Si chiama “space clearing” (“pulizia dello spazio”) e può aiutare a ripartire con il piede giusto.
    Eliminate i vestiti che non indossate più da almeno 3 anni, gli alimenti (e i farmaci) scaduti in dispensa, un regalo mai gradito, le riviste accatastate da mesi, la collezione che non sapete perché raccogliete…… Ripulite anche l’agenda dai numeri che non vi servono più. Eliminare il superfluo ci porta nuova armonia fuori e dentro di noi.

space clearing

A questo proposito vi suggeriamo un libro su questa disciplina di origine anglosassone che dà preziosi consigli. Seguendo i principi del Feng Shui vuotare i cassetti e risistemare casa e ufficio diventa un’operazione catartica che può cambiare in meglio  la propria vita!

Space Clearing
Libera il tuo Spazio, trasforma la tua vita.
Autrice: Lucia Larese
Editore: Edizioni Mediterranee, 2011

 

  • Non lasciarsi subito (e neanche più avanti) sopraffare da impegni e doveri
    Cercate da subito di delegare (colleghi, familiari, amici) e pianificate bene la vostra giornata mantenendo degli spazi per voi. Difendeteli con le unghie e con i denti. La strategia migliore è quella dei piccoli passi appuntando sull’agenda doveri e scadenze di lavoro con attività piacevoli e ricreative.
  • Non riempire le giornate dei propri bambini
    Tornare sui banchi di scuola non è meno impegnativo della ripresa del lavoro. Se avete dei figli in età scolare evitate di riempire le loro giornate ma lasciate un buon margine di tempo libero per giocare, disegnare, leggere o stare ancora all’aria aperta lontano dalla televisione.
  • Ascoltare la musica del cuore
    Diversi studi hanno documentato che l’ascolto di musica può aiutare a ridurre la pressione sanguigna e lo stress e aumentare il buonumore. Ascoltare la musica che si ama ha il potere di cambiare il proprio atteggiamento. Quindi, caricare il vostro lettore MP3 e creare una playlist ultrapersonale che vi farà stare meglio.
  • Settembre è il mese dei buoni propositi: per molti è il vero inizio dell’anno
    Riprendete in mano progetti lasciati a metà o avviatene di nuovi; iscrivetevi a quel corso di tango che l’anno scorso avete perso con dispiacere; date un occhio alle nuove proposte della palestra e della stagione di spettacoli. Le proposte in questo periodo di certo non mancano per soddisfare le esigenze più disparate e se proprio non riuscite a staccare i pensieri dalla vacanza appena trascorsa … potete prendervi il tempo per cominciare a organizzare al meglio la prossima!