Uno studio americano rassicura sugli esiti della chirurgia bariatrica 28 dicembre 2013

chirurgia bariatrica

Uno studio americano rassicura sugli esiti della chirurgia bariatrica

La rivista Jama Surgery ha recentemente pubblicato una revisione sistematica della letteratura relativa agli esiti degli interventi di chirurgia bariatrica, nella quale si evidenzia la sua complessiva efficacia, nonostante i rilevanti rischi di complicanze, di reintevento e perfino, in misura minore rispetto a quanto si riteneva finora, di morte.

L’analisi dei dati ha rivelato un tasso di mortalità dello 0,08% a 30 giorni, che sale allo 0,31% oltre i 30 giorni, e una riduzione dell’Imc (Indice di Massa Corporea) fra 12 e 17 a cinque anni; il tasso di complicanze è risultato del 17% e quello di reintervento del 7%.

La ricercatrice Su-Hsin Chang, dell’équipe di specialisti del Dipartimento di Chirurgia della Washington School of Medicine di St Louis, che hanno condotto lo studio, spiega: «La chirurgia bariatrica fornisce benefici sostanziali e duraturi quanto a perdita di peso, e nella maggior parte dei pazienti migliora le comorbidità attribuibili all’obesità, anche se esistono rischi di complicazioni, reintervento e morte. I tassi di mortalità, però, erano più bassi di quelli riportati in metanalisi precedenti. Il bypass gastrico era più efficace nella riduzione del peso ma associato a un maggior numero di complicazioni; il bendaggio gastrico regolabile aveva tassi di mortalità e tassi di complicanze più bassi, ma il tasso di reinterventi era più alto, e la perdita di peso meno marcata rispetto al bypass gastrico. La gastrectomia verticale, o manicotto gastrico, è apparsa più efficace quanto a perdita di peso, rispetto al bendaggio, e paragonabile al bypass».

I dati elaborati dai ricercatori statunitensi riguardavano oltre 160mila (161.756) pazienti di 45 anni di età media, e gravemente obesi, cioè con un Imc  intorno a 46; la metanalisi è stata effettuata su 164 studi pubblicati fra il 2003 e il 2012 (37 clinical trials randomizzati e 127 studi osservazionali).

 

Fonte
Su-Hsin Chang et al – The Effectiveness and Risks of Bariatric Surgery.
An Updated Systematic Review and Meta-analysis, 2003-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *