Diabete gestazionale

Il diabete gestazionale è una forma di diabete caratterizzata da una intolleranza al glucosio di entità variabile, che inizia o viene diagnosticata per la prima volta in gravidanza e, nella maggior parte dei casi, si risolve non molto tempo dopo il parto.
Nella maggioranza delle donne il diabete gestazionale viene controllato da modifiche della dieta e dall’attività fisica.

  • Tuttavia, se dieta e attività fisica non sono sufficienti per controllare il diabete gestazionale, è necessario assumere insulina; questa condizione si verifica in una percentuale compresa fra il 10% e il 20% delle donne.
  • Se il diabete gestazionale non viene controllato, c’è il rischio di un’aumentata frequenza di complicazioni della gravidanza e del parto.
  • La diagnosi di diabete gestazionale è associata a un potenziale incremento negli interventi di monitoraggio e assistenziali in gravidanza e durante il parto.
  • Le donne con diabete gestazionale hanno un rischio aumentato, difficile da quantificare, di sviluppare un diabete tipo 2, in particolare nei primi 5 anni dopo il parto.
  • In genere alle donne cui è stato diagnosticato un diabete gestazionale viene richiesto dal team di cura una curva glicemica di controllo non prima che siano trascorse 6 settimane dal parto per valutare la situazione ed impostare un programma di cura personalizzato in caso l’intolleranza al glucosio sia ancora presente.