Fat shame

Lo stigma del corpo grasso

Autore: Amy Erdman Farrell
Traduttrice: Dorotea Theodoli
Edizioni TLON 2020

 

Dalla quarta di copertina del libro:Fat shame

«Il nostro corpo dovrebbe essere un territorio di libertà, scoperta e autodeterminazione, ma la società in cui viviamo stabilisce canoni e misure che portano a considerarlo semplicemente “giusto” e “normale” oppure no. Se il nostro è un corpo non conforme, la società ci fa capire che abbiamo qualcosa che non va, qualcosa di cui dovremmo vergognarci e cercare di cambiare a tutti i costi.»

«Fat shame è il primo saggio sulla grassofobia a uscire in Italia, e ha quindi il compito di aprire una riflessione, spiegando l’origine di questa cultura, mostrando quanto siano profondi i pregiudizi nei confronti delle persone grasse e spingendo a cambiare finalmente lo sguardo sul proprio corpo e su quello degli altri.»
(Maura Gancitano)

 

Amy Erdman Farrell, Autrice del Libro è nata a Cleveland, in Ohio. Esperta di Studi culturali e femminismo, attualmente insegna Women’s, Gender and Sexuality Studies al Dickinson College di Carlisle in Pennsylvania, USA.

Maggiori informazioni sul sito dell’Università
https://www.dickinson.edu/site/custom_scripts/dc_faculty_profile_index.php?fac=farrell

 

INDICE
Prefazione di Belle di faccia

Capitolo 1
Considerazioni sul Fat Shaming

Capitolo 2
Grasso, modernità e il problema dell’eccesso

Capitolo 3
Il corpo incivile

Capitolo 4
Femminismo, cittadinanza e stigma

Capitolo 5
La narrazione del Fat Shaming

Capitolo 6
Rifiutarsi di chiedere scusa

Conclusione
L’orrore! L’orrore!

Ringraziamenti

Bibliografia

 

 

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2021 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?