Tutti i benefici dello stretching 19 novembre 2018

Eseguire allungamenti nel corso dell’intera giornata può contribuire a evitare rigidità e indolenzimenti muscolare, e trasmette una sensazione di benessere. Va fatto prima e dopo ogni sessione di attività sportiva. Lo stretching è un antidoto ideale a lunghi periodi di inattività o immobilità. Gli effetti benefici sono determinati da un’applicazione costante. Ci vogliono 2-3 settimane per riscontrare i benefici. Lo stretching è adatto a qualsiasi età e occupazione: non occorre essere contorsionisti, atleti professionisti o godere di un’ottima forma fisica per sperimentare i suoi benefici.

 

Lo stretching è la più semplice delle attività fisiche. Se praticato regolarmente:

  • Riduce la tensione muscolare
  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Riduce ansia, stress e stanchezza
  • Accresce la prontezza mentale
  • Riduce il rischio di lesioni
  • Rende meno pesante l’attività lavorativa
  • Armonizza corpo e mente
  • Aumenta la sensazione di benessere

 

Quando allungarsi?

Lo stretching può essere fatto in qualsiasi momento della giornata e – se si fa attività fisica regolare, prima – per riscaldare il corpo al lavoro più specifico – e dopo –perché un calo di temperatura corporea porta il fisico in uno stato di relax e consente una circolazione più equilibrata. Inoltre, aiuta a prevenire cali e infortuni muscolari. Ci si può allungare:
• Al lavoro, per scaricare la tensione nervosa

  • In attesa che il PC elabori i dati, anche se sono pochi secondi
  • Quando ci si sente rigidi, indolenziti, stanchi
  • Prima e dopo una passeggiata
  • Al mattino, appena alzati, e la sera, prima di andare a letto
  • Quando si ha bisogno di più energia
  • Quando ci si vuole concentrare o si intende dare il meglio di sé

 

Dove allungarsi?

Lo stretching può essere fatto ovunque: al computer, alla scrivania e in molte altre situazioni. Spazio alla creatività!

  • In macchina, quando non si è alla guida oppure in autobus o in treno, quando ci si sposta per lavoro o diletto
  • Seduti alla scrivania
  • Al telefono
  • Mentre si fanno fotocopie
  • Durante le riunioni di lavoro
  • Mentre si aspetta in coda
  • Prima di alzarsi in piedi
  • Prima e dopo una sessione di attività fisica
  • In giardino o sul terrazzo

 

Qual è il modo corretto per eseguire gli allungamenti?

Hai presente i gatti come si allungano? Nota come sentono l’allungamento, come saggiano la tensione, si rilassano, a volte sbadigliando, come si concentrano sull’allungamento. Questo è il modo migliore per eseguire gli esercizi di stretching.

  • Respira in modo naturale, lentamente
  • Relax, esegui l’esercizio senza fretta
  • “Ascolta” il tuo corpo e i suoi messaggi
  • Concentrati sui muscoli e le articolazioni che stai allungando. Progressivamente ti sembrerà di sentirle una ad una
  • Cerca di percepire l’allungamento; è una sensazione piacevole. Alla fine dell’esercizio ti sentirai effettivamente più lunga/o
  • Lo stretching non deve mai risultare doloroso. Il corpo è ogni giorni differente. Lasciati guidare dalla sensazione prodotta dall’allungamento, sempre nei limiti della tensione personale mai sino alla soglia del dolore.

 

Gli errori da non fare

  • Trattenere il respiro
  • Allungarsi in fretta
  • Non concentrarsi sul proprio corpo
  • Allungarsi quando si è tesi
  • Rimbalzare
  • Sentire dolore

 

 

References

– B Anderson – Stretching 2; Mediterranee Ed
– S Martin – Stretching; Tecniche Nuove Ed
– Michelangelo G, Spada R, Caldarone G – Attività fisica e obesità; Mediserve Ed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *