Sardegna: il Mater Olbia Hospital riconosciuto Centro Accreditato Sicob per l’anno 2021

Sardegna: il Mater Olbia Hospital riconosciuto Centro Accreditato Sicob per l'anno 2021

La Sicob, Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie metaboliche ha di recente riconosciuto il Centro di chirurgia bariatrica dell’A.O. Mater Olbia Hospital, coordinato dal Dott. Piero Giustacchini, come Centro Accreditato per l’anno 2021. L’attuale Mater Olbia Hospital nasce nel luglio 2017 grazie a una partnership tra la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Roma e la Qatar Foundation Endowment che unendo le proprie competenze e aspirazioni internazionali hanno dato vita a un ospedale d’avanguardia e di eccellenza, mantenendo un forte legame con il Territorio della Gallura e un punto di riferimento per tutta la Sardegna.

 

La ricerca del più elevato standard di assistenza sanitaria, particolarmente nelle discipline chirurgiche, è la strada verso l’eccellenza.

 

Obesità in Sardegna: solo lo 0.3% dei pazienti accede alle cure, troppo spesso fuori Regione

Secondo i dati più recenti, sono circa 100mila i pazienti con obesità in Sardegna, la metà con indicazione per un intervento bariatrico (obesità patologica) ma nota dolente solo lo 0,3% dei pazienti obesi accede alle cure e ben il 75% di chi lo fa, si reca in altre regioni italiane per seguirle, spesso sostenendo un notevole fardello economico, familiare e personale.

Si parla di grande obesità od obesità patologica quando l’eccesso di peso mette a rischio la vita della persona obesa; si tratta di una malattia cronica multifattoriale perché provocata da più fattori, genetici ed ambientali. Essa è classificata con un Indice di Massa Corporea (IMC) pari o superiore a 40 kg/m2 in assenza di comorbilità o pari/superiore a 35 kg/m2 quando all’obesità si associa un’altra patologia cronica.

 

L’obesità va affrontata perché oltre ad essere una malattia cronica di per sé, rappresenta il principale fattore di rischio di molte altre malattie (comorbidità) che si associano e che condizionano la salute futura e la qualità della vita della persona che ne soffre: per es. diabete, ipertensione, dislipidemia, sindrome delle apnee notturne (OSAS), tumori, malattie cardiovascolari e respiratorie, patologie articolari ed ortopediche,  infertilità e complicanze in gravidanza, rischio di malattie del fegato anche gravi come la cirrosi, rischio aumentato di ictus e demenza, e molte altre.

 

Al Mater Olbia Hospital è attivo un “Percorso Obesità” di facile accesso per tutti … rimanendo in Sardegna

Il Percorso Obesità del Mater Olbia Hospital  offre una risposta a tutte le possibili esigenze del paziente con obesità patologica, con percorsi alternativi anche all’intervento bariatrico: per accedervi basta prenotare una visita ambulatoriale per Chirurgia Bariatrica.

Durante la visita, il paziente incontrerà un team di professionisti con alta specializzazione per la cura dell’obesità che lo sottoporranno a un’accurata valutazione, indicandogli un piano di trattamento individualizzato sulla base del grado di sovrappeso/obesità soggettivo ed eventuali patologie associate emerse alla fine della valutazione. Il Centro del Mater Olbia Hospital ha la possibilità di poter offrire diverse soluzioni terapeutiche, anche di minore invasività rispetto all’intervento di chirurgia bariatrica. I pazienti che saranno ritenuti idonei a tale intervento saranno poi convocati – dopo la firma del Consenso Informato – per il pre-ricovero così da ultimare le valutazioni pre-operatorie.

Al termine della visita, il paziente riceverà una lettera rivolta al proprio medico curante con l’elenco delle valutazioni che saranno pianificate dal CUP (Centro Unico Prenotazioni) dell’Ospedale. In molti casi, dopo la valutazione nutrizionale, già in questa fase viene consegnata una dieta per prepararsi all’eventuale intervento bariatrico. È ben noto quanto sia importante dimagrire prima di affrontare tale passo.

 

Quali interventi di chirurgia bariatrica e di revisione si eseguono?

Nel Centro di Chirurgia Bariatrica del Mater Olbia Hospital vengono eseguiti tutti gli interventi più attuali di chirurgia dell’obesità, chirurgia metabolica e chirurgia di revisione, in particolare:

  • Chirurgia laparoscopica dell’obesità grave (obesità patologica) con bypass gastrico Roux-n-Y, sleeve gastrectomy, mini-bypass (Bypass gastrico a singola anastomosi), SADI-S (Single-Anastomosis Duodenal-Ileal bypass with Sleeve gastrectomy).
  • Chirurgia di Revisione (Redo-surgery): si tratta di situazioni che si presentano con una certa frequenza, in un arco temporale variabile e che, in gran parte, sono dovuti a fenomeni di ripresa del peso (weight regain) o a insufficiente dimagrimento per l’insorgenza di complicanze. Alcuni esempi: revisione di sleeve gastrectomy per fallimento e/o reflusso, revisione di bendaggio gastrico, revisione e/o restaurazione di Diversione Bilio-Pancreatica (DBP).

 

L’Attività ambulatoriale (Visite e controlli) al Mater Olbia Hospital

L’attività ambulatoriale è diversificata in base alle varie necessità del paziente con obesità patologica:

  1. Introduzione al Percorso multidisciplinare per studio dell’Obesità.
  2. Visite di Chirurgia Bariatrica, durante le quali il team multidisciplinare valuta l’idoneità del paziente a un eventuale intervento bariatrico: sleeve gastrectomy, bypass gastrico, bypass gastrico a singola anastomosi o mini-bypass, SADI-S.
  3. Trattamento endoscopico dell’obesità patologica (vedi dopo).
  4. Visite di controllo dopo intervento di chirurgia bariatrica (follow-up) Il paziente operato al Mater Olbia Hospital continua ad essere seguito e supportato dal team anche dopo l’intervento, seguendo uno schema di controlli post-operatori Al momento della dimissione (in genere in 2^ giornata), il paziente riceve anche un programma dietetico personalizzato utile per la sua ri-educazione alimentare: un vero e proprio svezzamento per imparare un nuovo modo di mangiare, più sano. E’ uno svezzamento diverso da quello dei bambini perché in questo caso la persona con obesità deve mangiare solo quello che sente di voler mangiare, seguendo il suo nuovo senso di sazietà che arriva molto più precocemente dopo l’intervento. La collaborazione del paziente è fondamentale per iniziare la rieducazione alimentare con la giusta motivazione. Le visite di controllo prevedono una valutazione chirurgica, internistica, psicologica e nutrizionale. Fa parte integrante del percorso anche la chirurgia plastica ricostruttiva post-bariatrica che, in alcuni casi, prevede dei trattamenti già durante il dimagrimento.
  5. Ambulatorio per la valutazione di un eventuale re-intervento bariatrico (redo-surgery).

 

E per i pazienti che non possono o non vogliono fare un intervento di chirurgia bariatrica?

In tutti i casi in cui il team multidisciplinare non ritenga un paziente idoneo a un intervento bariatrico o nei casi in cui sia il paziente stesso a rifiutarlo, può essere offerto come valida alternativa un trattamento mini-invasivo per via endoscopica. Presso il Mater Olbia Hospital è infatti attivo un ambulatorio dedicato agli interventi endoscopici di cui è referente il Dott. Salvatore F. Vadalà di Prampero.

Si tratta di un approccio mini-invasivo, meno traumatico, che utilizza alcune tecniche eseguite mediante comuni gastroscopi, senza la necessità di dover incidere l’addome del paziente.

 

Grazie all’ampia esperienza maturata con i chirurghi dei più importanti Ospedali del Mondo che applicano queste tecniche, la UOC di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva del Mater Olbia Hospital è in grado di offrire un’ampia gamma di procedure mini-invasive, in base alle diverse necessità del singolo paziente, anche adolescente: dal posizionamento del palloncino intragastricofino alle tecniche endoscopiche di sutura e riduzione dello stomaco, come la plicatura gastrica e altre che consentono di agire direttamente sulla funzionalità dello stomaco, diminuendo la sensazione di fame e rallentando lo svuotamento gastrico. Si tratta di procedure in genere reversibili ovvero che determinano modificazioni temporanee della cavità dello stomaco che può riprendere le dimensioni originali, una volta rimosse. Gli interventi endoscopici richiedono tempi di esecuzione più brevi, garantiscono un recupero più veloce del paziente ma anche dimagrimenti decisamente inferiori. La loro applicazione viene decisa caso per caso dal team multidisciplinare in base alle necessità di ciascun paziente.

 

 

Reference

Mater Olbia Hospital
https://materolbia.com/informazioni-importanti/mater-olbia-centro-accreditato-sicob/ »

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2021 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?