Mantenere il peso perduto…. Perché alle volte è così difficile?

Mantenere il peso perduto…. Perché alle volte è così difficile?

Con la consulenza della D.ssa Simonetta Sarro**, psicologa bariatrica, coordinatrice SICOB Regione Lombardia, team bariatrico San Gaudenzio, Novara

 

La persona con obesità, operata o meno, davanti a una dieta o davanti a un intervento di chirurgia bariatrica, può avere delle ricadute. Non sono rare, persone operate che tornano dopo cinque-sei anni e hanno rimesso peso. “Mantenere il peso perduto, il dimagrimento ottenuto non è sempre facile, anzi è molto difficile, ma è molto difficile perché c’è in ballo l’aspetto psicologico” afferma la D.ssa Simonetta Sarro, psicologa bariatrica presso l’Ambulatorio Obesità e Chirurgia Bariatrica dell’Istituto San Gaudenzio di Novara.

 

“Io chiedo sempre alla persona che dev’essere operata, se pensa che basti l’intervento bariatrico, se pensa che l’intervento chirurgico sia la bacchetta magica. Questo lo chiedo perché per quanto possa sembrare banale, è un elemento decisivo. Se io penso che basti l’intervento, non mi impegno, perché l’intervento lo fa il medico. Mi affido solo all’intervento: questo vuol dire che alla prima difficoltà, riacquisterò il peso, magari anche con gli interessi.

 

Mantenere il peso è difficile

Non riprendere i chili persi è una sfida difficile e il paziente ne deve essere consapevole, perché vuol dire che io deve  risolvere la sua dipendenza dal cibo e quindi significa affrontare quella che è la sua emotività, la sua interiorità, il suo rapporto con le emozioni e di conseguenza con il cibo
Significa rompere la catena emozione-sfogo nel cibo e ciò significa che: c’è un’emozione, la affronto!
Il cibo non diventa più la mia compensazione.
Chiaramente riuscire a fare questo non è impossibile ma certamente richiede una grande determinazione nel volerlo fare e questo è un aspetto molto difficile, perché richiede un grosso impegno. È una grossa difficoltà, perché affrontare ciò che noi proviamo, ciò che noi viviamo, affrontare le nostre emozioni, può sembrare banale ma in realtà è molto più complesso perché in questo caso significa andare a trovare le cause, andare a scavare e scoprire dentro di sè il perché si vivono le emozioni in una certa maniera, che cosa si prova e come vanno affrontate.

 

Trovare le origini del proprio disagio e trovare le soluzioni è molto più difficile ma la soddisfazione – quando ci si riesce – ripaga alla grande degli sforzi fatti!

 

 

 
La La D.ssa Simonetta Sarro, Psicologa, è Mediatrice familiare, Operatrice di Training Autogeno, Socia SICOB (Società Italiana Chirurgia dell’Obesità).
La D.ssa Simonetta Sarro opera in regime di libera professione sia a livello ospedaliero che in ambito privato. Dal 2015, collabora con l’equipe multidisciplinare del Dott. Giuliano Sarro nella gestione e cura dei pazienti con obesità e svolge attività in Ambulatorio privato come psicologa, e mediatrice familiare.

PER CONTATTI
D.ssa Simonetta Sarro, Psicologa
Email: sarro.simonetta@gmail.com
Cell: 345/2485678

 

 

"Poter vivere una vita normale... non una vita a metà"

Filo diretto


Link utili

Unavitasumisura.it © 2011 - 2021 Tutti i diritti riservati
Con il contributo non condizionante di Johnson & Johnson Medical S.p.a.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?