Speciali UVSM

Mantenere il peso perduto…. Perché alle volte è così difficile? 15 gennaio 2018

La persona con obesità, operata o meno, davanti a una dieta o davanti a un intervento di chirurgia bariatrica, può avere delle ricadute. Non sono rare, persone operate che tornano dopo cinque-sei anni e hanno rimesso peso. “Mantenere il peso perduto è molto difficile, ma è molto difficile perché c’è in ballo l’aspetto psicologico” afferma la d.ssa Simonetta Sarro, psicologa presso l’Ambulatorio Obesità e Chirurgia Bariatrica dell’Ospedale di Magenta e Abbiategrasso – ASST Ovest Milano. 

 

“Io chiedo sempre alla persona che dev’essere operata, se pensa che basti l’intervento bariatrico, se pensa che l’intervento chirurgico sia la bacchetta magica. Questo lo chiedo perché per quanto possa sembrare banale, è un elemento decisivo. Se io penso che basti l’intervento, non mi impegno, perché l’intervento lo fa il medico. Mi affido solo all’intervento: questo vuol dire che alla prima difficoltà, rimetterò il peso.

 

Mantenere il peso è difficile perché per non rimetterlo vuol dire che io devo risolvere la mia dipendenza dal cibo e quindi significa affrontare quella che è la mia emotività, la mia interiorità, il mio rapporto con le emozioni e di conseguenza con il cibo. Significa rompere la catena emozione–sfogo nel cibo e significa: c’è un’emozione, la affronto. Il cibo non diventa più la mia compensazione. Fare questo è molto difficile, perché richiede un grosso impegno. È una grossa difficoltà, perché affrontare ciò che noi proviamo, ciò che noi viviamo, affrontare le nostre emozioni, può sembrare banale ma in realtà è molto più complesso perché in questo caso significa andare a trovare le cause, andare a scoprire il perché io vivo le mie emozioni in una certa maniera, cosa provo e come devo affrontarle. Trovare le origini del mio disagio e trovare le soluzioni è molto più difficile ma la soddisfazione – quando ci si riesce – ripaga alla grande degli sforzi fatti!

 

D.SSA SARRO: MANTERENERE IL PESO PERDUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *