Speciali UVSM

Perché è utile dimagrire prima di un intervento bariatrico 26 gennaio 2018

Intervento del prof. Sergio Gentilli, Direttore SCDU* Clinica Chirurgica, Università degli Studi del Piemonte Orientale, AOU Maggiore della Carità, Novara.
* Struttura Complessa a Direzione Universitaria

 

In accordo con tutta l’equipe multidisciplinare che si occupa di trattamento dell’obesità e in accordo con la letteratura in generale è utile dimagrire prima di affrontare un intervento di chirurgia bariatrica.

 

Le motivazioni per dimagrire prima dell’intervento bariatrico fondamentalmente sono due: la prima motivazione è prevalentemente tecnica perché affrontare in laparoscopia pazienti che pesano alla prima visita centoventi, centosessanta, centoottanta chili con un peso ridotto è certamente più agevole per l’equipe chirurgica, per l’equipe anestesiologica e – soprattutto – per il paziente stesso. L’intervento è più breve, più agevole e con minori rischi post-operatori.

La seconda motivazione è quella di valutare quanto sia “compliante” il paziente, quanto voglia realmente affrontare questo percorso, l’impegno che ci mette; è una prova – questa del dimagrimento preoperatorio – che dovrà poi comunque affrontare dopo l’intervento e per tutta la vita e quindi ottenere un calo di peso rappresenta una prima vittoria ed è vista di buon occhio dall’equipe multidisciplinare perché significa dal punto di vista psicologico che il paziente ha accettato le responsabilità del suo percorso e ci sta mettendo tutto l’impegno e il coinvolgimento necessario.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *